Musica e musicisti della Basilicata

Pippi Dimonte, il lucano considerato uno dei migliori sette contrabbassisti non statunitensi



Giuseppe “Pippi” Dimonte è un giovane bassista, contrabbassista e compositore che ha iniziato gli studi classici al Conservatorio Duni di Matera all’età di 14 anni. A 19 anni si trasferisce a Bologna per continuare gli studi al Conservatorio Martini in ambito jazz che ormai è la sua nuova grande passione.

Qui lo notano subito e viene chiamato a far parte dell’Orchestra Nazionale dei Conservatori diretta da Franco Piersanti per uno spettacolo con il regista Nanni Moretti. Inizia quindi una serie di collaborazioni a tutto campo dapprima in band con gli altri studenti  del Conservatorio e poi mano mano con musicisti di fama internazionale quali Antoine Boyer, Sebastien Ginieux, Adrien Moignard, Tolga During, Nilza Costa, Fabio Curto, Teodosii Spassov ecc. Nonostante la giovane età (classe 1991) ha suonato in club e teatri di vari paesi quali Spagna, Francia, Olanda, Svizzera. Germania, Polonia, Romania oltre che in varie città italiane.

Ha pubblicato tre CD con brani tutti di sua composizione in cui il basso elettrico o il contrabbasso sono i protagonisti indiscussi di tutte le tracce: Morning Session (Fonofabrique 2014) –  Pippi Dimonte & Overcrowded Duo – un album Jazz-Funk-Fusion stile Jaco Pastorius; Hieronymus (Fonofabrique 2016) – Pippi Dimonte 5tet – (Current Jazz) dedicato a Hieronymus Bosch  con brani composti dopo aver visto una mostra dell’enigmatico pittore fiammingo. Questi due Cd si possono ascoltare su https://pippidimonte.bandcamp.com


Il terzo album è “Trio Mezcal” (Majara 2018) con il trio omonimo genere Mediìterranean jazz ethno-progressive che si può ascoltare su www.triomezcal.bandcamp.com

Nel 2016 con il brano “Neukölln” (dall’album Hieronymus) vince il premio Best Composition al Festival Jazz di Sibiu (Romania) e sempre nello stesso anno  il premio Best Instrumentist (Contrabbasso) al Festival Jazz in the Park di Cluj-Napoca (Romania).

Fra i tanti riconoscimenti e recensioni la rivista jazz americana “Bird is The Worm” lo ha inserito nella lista dei migliori sette contrabbassisti non statunitensi del 2016 per la realizzazione dell’album Hieronymus. Su Google è possibile leggere le numerose recensioni o articoli a lui dedicati. Pippi Dimonte è inoltre presente su YouTube in oltre un centinaio di video sia come leader sia come sideman, in quest’ultimo ruolo è presente anche in diversi album realizzati per altri.

Musicista professionista originario di Bernalda vive a Bologna ed è sempre in giro per l’Italia e l’Europa con progetti sempre differenti che gli consentono di esprimersi con grande versatilità in ogni contesto musicale. Per il prossimo autunno ha in programma un Tour in Cina per partecipare allo Shanghai World Music Festival.

FONTE BASILICATA24

Redazione

Il nostro non è solo un sito d’informazione. È il sito di una comunità che viene raccontata con aggiornamenti continui sotto forma di testi, foto e video. Per qualsiasi informazione o per contattarci potete utilizzare l'indirizzo email: info@gazzettadellavaldagri.it
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

error: Contenuto Protetto !!
Close
WhatsApp Attiva GRATIS le news sul tuo Whatsapp