“Percorsi oltre il rancore” Incontro con Agnese Moro, figlia di Aldo Moro e Adriana Faranda, ex militante delle Brigate Rosse

Lunedì 1 aprile, nell’ambito delle celebrazioni per il Cinquantesimo anniversario della fondazione dell’Istituto Tecnico Economico “A. Falce” di Brienza (PZ) e a quarantuno anni dal sequestro e assassinio dello statista Aldo Moro, gli studenti e i docenti incontreranno Agnese Moro, figlia di Aldo Moro e Adriana Faranda, ex militante delle Brigate Rosse. 
 
È possibile avviare processi di riconciliazione che vadano oltre il dolore provato e provocato? Si può spezzare la catena del male in cui il rancore imprigiona la vita, anche per decenni? Nell’incontro dal titolo “Percorsi oltre il rancore”, Agnese Moro e Adriana Faranda risponderanno a questi interrogativi. Entrambe le donne, negli anni scorsi, sono state protagoniste di un percorso di avvicinamento, dialogo e riconciliazione tra vittime (e loro congiunti) del terrorismo degli anni di piombo e coloro che si sono resi protagonisti di queste stragi. Oggi Agnese e Adriana, a partire dalla loro personale e travagliata esperienza, dimostrano che oltre alla Giustizia dei tribunali, che talvolta umanamente sembra non bastare, esiste una Giustizia riparativa che va oltre e, per quanto possibile, colma vuoti creati da scelte drammaticamente sbagliate. 
 
Introdurrà l’incontro il prof. Raffaele Votta, responsabile della sede dell’ITE “A. Falce” di Brienza. L’evento vedrà la presenza della prof.ssa Alessandra Napoli, Dirigente Scolastico dell’IIS “L. Da Vinci – Nitti” di Potenza, di cui l’Istituto fa parte, di Donato Distefano e di Angela Scelzo, rispettivamente sindaco e assessore alla cultura del Comune di Brienza. Modererà l’incontro il prof. Luca Micelli.

Potrebbe interessarti
Articoli correlati
Back to top button
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
Close
Close
RICEVI GRATIS LE NOSTRE NOTIZIE