Eventi in Basilicata

Per la giornata dell’8 marzo a Tramutola proiezione del film “Giovanna”

L’amministrazione comunale promuove l’iniziativa “il film e’…donna!”



Dopo sei  corti documentari, un  trentasettenne  Gillo Pontecorvo (Pisa 1919 – Roma 2006)   passa al cinema  narrativo con “Giovanna”,  un mediometraggio  che è la storia dell’occupazione di una fabbrica tessile  da parte  delle operaie che protestano contro il licenziamento e, in particolare, contro quello di  Giovanna che ne diventa una delle dirigenti. Il cinema italiano si è sempre occupato poco  di fabbrica e operai, e ancora meno di operaie.

Nel lavoro di Pontecorvo devono combattere contro il padrone, i mariti, la polizia, la società…. Questo piccolo film – che venne accolto con entusiasmo alla Mostra del Cinema di Venezia del 1956, ma troppo a lungo dimenticato – sarà proiettato al Centro Sociale Polivalente “2000 Pace e Speranza” (ore 18,30) per la giornata dell’8 marzo nell’ambito dell’iniziativa  “Il film è…donna” promossa dalla locale  Amministrazione Comunale e curata  dal cinecronista Mimmo Mastrangelo.  Scritto con Franco Solinas, girato in piena libertà con pochi amici tra cui Franco Giraldi, Erico Menczer (fotografia) e Giuliano Montaldo  (aiuto regia), “Giovanna” è un film asciutto, duro, impregnato di forti momenti collettivi. E’ puntigliosamente femminista su tema dell’emancipazione.

Potrebbe interessarti
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com