Primo PianoSport

Paterno piange il suo Presidente

Il COVID-19 miete la sua seconda vittima nel comune della Val D’Agri



Dopo la signora di 86 anni deceduta sabato scorso, si è spento alle prime luci dell’alba nella giornata di ieri il Presidente dell’S.C Paternicum.

Donato Russo, noto imprenditore locale apprezzato e stimato da tutti non solo a livello regionale, lascia a 53 anni un vuoto incolmabile all’interno della sua comunità (a cui tanto ha dato a livello sportivo e non) dopo due settimane dal ricovero in Terapia Intensiva all’ospedale “San Carlo” di Potenza, dove era stato trasportato il 18 marzo in seguito all’aggravarsi del suo stato di salute.



La società esprime il suo cordoglio sui canali social, ma la fama e grandezza di tutto il suo operato ben presto ha raggiunto e commosso tutti; numerosi infatti i messaggi da parte delle varie società militanti non solo nel campionato di Promozione Lucana (che il Paternicum prima dello stop dell’8 marzo stava conducendo con sette lunghezze sul San Cataldo a cinque giornate dalla fine), anche dirigenti, presidenti, giocatori di altre compagini regionali e non si sono riuniti in questa triste pagina per il calcio lucano, a testimoniare quanto Russo fosse un Presidente generoso e leale, sempre pronto a trasmettere i suoi ideali all’interno della squadra che aveva preso, condotto dalla Prima Categoria in Promozione e ad un passo dall’Eccellenza, prima che questo maledetto virus portasse via con sé la sua genuinità.

Marco Quagliano

 

Aliandro: “ci lascia Donato Russo, ferita grave per Paterno”

CLICCA QUI per leggere l'Articolo
Back to top button
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
Close
Close