Paternicum, è qui la Testa!

I Rossoblù battono il fanalino di coda Miglionico e sono temporaneamente primi

PATERNICUM: Fiore, Pizzuto, Vaccaro, Laneve (K) [Lobosco (Pasquariello)], D’Elia, Pascale, Lombardi, Fratantuono, Marchesano, Di Nella (Piscopia), Falvella (Mazzei). A Disp: Tammone, Petrocelli, Masino, Luongo. ALL: Cirigliano

MIGLIONICO CALCIO: Piccarreta, Bruno (Taccogna), Tortorelli (Cicirelli), Lorusso, Angelastri, Acito (K), Colamonaco, Albano, Arsale, Rainieri, Centonze. A Disp: Marcangelo, De Palma, Coretti, Grande, Battilomo. ALL: Tortorelli

RETI: Marchesano 47’, Falvella 65’ (P)

ARBITRO: Lorusso di Potenza (Mileo – Vicino)

NOTE

AMMONITI: Taccogna, Albano, Acito, Tortorelli, Rainieri (M)

ESPULSI: Lorusso (M)

SPETTATORI: 30 circa

RECUPERI: 1 / 4

PATERNO: Prove di leadership per il Paternicum per la prima volta in stagione.

I valligiani compiono il loro dovere contro il Miglionico vincendo al “Taddeo” 2-0 nella ripresa, e complice il rinvio del match tra San Cataldo – Tito e la caduta interna dell’Elettra Marconia contro l’Oraziana Venosa, sono sul gradino più alto del podio.

Match condizionato dalle pesanti condizioni del terreno di gioco, ma con il Paternicum più arrembante nella prima frazione di gara, alla ricerca di tre punti d’oro.

Protagonista è il neo trentenne Fratantuono, che tra il 7’ ed il 20’ sciupa tre clamorosissime palle gol per portare in vantaggio i suoi, penalizzato anche dal manto in sintetico pieno d’acqua.

Dopo 25’ giocati sotto una pioggia fitta che limita anche la visibilità ai giocatori in campo, il signor Lorusso sospende per circa dieci minuti l’incontro, ripreso poi senza alcun azione da gol pericolosa da segnalare.

Nella ripresa si intravede qualche schiarita, ma l’ennesimo lampo di giornata lo scaglia Marchesano al 47’ nella porta di Piccarreta con un siluro sotto l’incrocio dai chilometri orari non decrifrabili, e porta così il Paternicum in vantaggio con un gol che si candida ad essere tra i migliori del campionato.

Reagisce subito il Miglionico al 55’ con Rainieri, ma questa volta il protagonista è il giovane portiere del Paternicum Fiore, che compie un miracolo sull’esperto numero 10 ospite e salva la sua porta.

Al 65’ il Paternicum raddoppia: il falso nove Falvella concretizza un’azione costruita dal neoentrato Piscopia e mette in rete un cross tagliato di Marchesano, che torna a casa con un gol ed un assist nella sua personale sfida con i neroverdi.

Ha la possibilità di triplicare il vantaggio la squadra locale, ma dopo un rigore concesso in seguito ad un tocco di mano su una punizione calciata da Lobosco, lo stesso numero 9 si presenta dal dischetto, ma Piccarreta neutralizza la sua conclusione centrale, rendendo meno pesante il passivo per i suoi.

La gara si chiude 2-0 dopo 94’ di gioco, ed il Paternicum festeggia il primato in classifica, ma soprattutto rivolge tutta la sua attenzione al cruciale ritorno di Coppa Italia di mercoledi a Venosa contro l’Oraziana, con un 5-3 da ribaltare per raggiungere la finale.

MARCO QUAGLIANO

Potrebbe interessarti
Articoli correlati
Back to top button
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
Close
Close
RICEVI GRATIS LE NOSTRE NOTIZIE