Notizie dal Territorio

Il Palazzetto CONI, trasferito dal demanio al Comune di Potenza

È stato siglato a Potenza, nella mattinata di ieri, lunedì 13 marzo, dal sindaco della città, Dario De Luca e dai direttori generale e regionale dell’Agenzia del Demanio, rispettivamente Roberto Reggi e Vincenzo Capobianco, l’atto di trasferimento dal Demanio al Comune, del Palazzetto Coni di Montereale. Il provvedimento si è perfezionato a titolo non oneroso, in virtù dell’articolo 56 bis del Decreto legge 69/2013, noto come Federalismo Demaniale. La struttura sportiva, che sorge nel parco di Montereale fu inaugurata nel periodo dei Giochi Olimpici di Roma 1960, divenuta inagibile dopo il terremoto del 1980 e con successivi lavori di ristrutturazione fu riaperta sino al 2008, anno in cui venne chiusa per motivi di sicurezza. “Si tratta di un immobile di grande valenza sportiva, storica e culturale per la città, che consentirà al Comune di riqualificare l’immobile così, da destinarlo nuovamente a rilevante polo sportivo cittadino. Ed è proprio il federalismo demaniale, che ci ha consentito di ottenere l’edificio senza che il Comune sostenesse alcuna spesa, cosa che in precedenza non era stato possibile – ha dichiarato questa mattina il sindaco all’atto della firma – e l’inserimento di questo progetto all’interno della programmazione dei finanziamenti Fesr 2014-2020, ci permetterà di restituire al capoluogo e ai potentini uno dei luoghi e degli edifici simbolo dello sport cittadino”.

Rocco Becce robexdj@gmail.com

Potrebbe interessarti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
RICEVI GRATIS LE NEWS