“#Opendayfest. Il futuro nelle tue mani” al Liceo di Marsico Nuovo

Si è svolto giovedì 23 gennaio al Liceo G. Peano di Marsico Nuovo l’ormai consueto appuntamento pomeridiano rivolto agli alunni dell’ultimo anno delle scuole medie. Quest’anno la manifestazione, ricca di attività molto interessanti,  è stata intitolata  “#Opendayfest. Il futuro nelle tue mani”.

La serata, coordinata dalla prof.ssa Carmela Ramunno, si è aperta con i saluti della dirigente scolastica, prof.ssa Serafina Rotondaro e della sindaca di Marsico Nuovo, dott.ssa Gelsomina Sassano, che hanno sottolineato il significato e l’importanza degli studi liceali,  evidenziando il profilo  educativo, culturale e professionale dello studente liceale.

Subito dopo, la parola è passata  agli studenti, che  si sono cimentati in diverse attività didattiche ed artistiche. Sono stati messi in scena, ad esempio,  sketches, che hanno coinvolto l’uso di più lingue, evidenziando l’importanza della conoscenza delle lingue straniere, un piccolo spettacolo teatrale sul “Mito della caverna”, tratto dalla Repubblica di Platone e portato in scena dai ragazzi delle terze, mentre gli studenti del secondo anno si sono divertiti a spiegare  in  modo avvincente e moderno  i teoremi di Pitagora ed Euclide, interpretando i due illustri matematici.

Le performances musicali sono state altrettanto coinvolgenti: si è spaziato  dall’interpretazione di un canto in latino, “O Fortuna”  tratto dai Carmina Burana, a  diversi brani eseguiti brillantemente   in francese o in inglese,  accompagnati sapientemente, dal punto di vista strumentale,  dalla band  degli studenti del secondo, terzo e quarto anno.  Particolarmente sorprendente è stato,  poi,  il video realizzato dagli studenti del quinto anno che sono riusciti a descrivere in modo giocoso e accattivante le bellezze del nostro territorio. Le abilità artistiche e quelle teatrali si sono incontrate nella realizzazione dei cosiddetti “tableaux vivants” , in cui gli studenti della quarta A e quarta C hanno rappresentato – in un’atmosfera particolarmente emozionante –   i personaggi di due  quadri di Caravaggio  “L’ adorazione dei pastori” e “La morte della Vergine”.

Infine, molto intense sono state le testimonianze di alcuni ragazzi delle quinte, che hanno descritto la loro esperienza a livello scolastico ed umano, maturata grazie a tutte le opportunità formative offerte dalla scuola. La serata si è conclusa con varie  attività laboratoriali, in cui è stata data prova delle potenzialità  della scuola dal punto di vista scientifico e linguistico.

 

Marta Malatesta, alunna della III A del Liceo Scientifico

Potrebbe interessarti
Articoli correlati
Back to top button
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
Close
Close
RICEVI GRATIS LE NOSTRE NOTIZIE