Società e Cultura

Novembre RossoSangue. Sabato 27, secondo appuntamento del mese per l’Avis Marsicovetere


Vi aspettiamo nuovamente, Sabato 27, dalle 7.30, presso l’unità di raccolta sangue Avis di Marsicovetere, presso il Kiris Hotel per il secondo appuntamento del mese di novembre. Questo significa  essere un donatore. Ha un valore che va oltre l’emergenza: significa rispondere a un bisogno quotidiano con donazioni sicure e controllate. I donatori iscritti alla nostra sede hanno risposto in modo encomiabile al grido di aiuto che ci veniva chiesto non più tardi di due settimane fa con 38 donazioni, ora siamo nuovamente in campo perché fondamentale è il ruolo di Avis nella raccolta periodica del sangue. Andare in carenza significa mettere a rischio migliaia di vite umane e non ce lo possiamo permettere.

I nostri donatori salvano vite ogni giorno proprio grazie alla donazione di sangue: gli emoderivati infatti sono veri farmaci salvavita usati comunemente sia in terapia intensiva che per la cura di numerose malattie, anche infettive e non come, ad esempio, le mielodisplasie. Sono un gruppo di patologie del sangue assolutamente eterogenee. Per lo più vedono la loro origine nelle alterazioni delle cellule staminali del midollo osseo e sono caratterizzate dalla carenza di cellule ematiche.

Queste forme, solo nel nostro Paese, ogni anno colpiscono tra le 3mila e le 4mila persone. Le tipologie sono diverse: si passa da quelle a basso rischio fino a quelle che possono evolvere in leucemia mieloide acuta, con conseguente sopravvivenza di non più di uno o due anni dalla diagnosi. Fondamentale nel loro trattamento è il ruolo dei donatori e delle trasfusioni, a cui le persone devono ricorrere anche parallelamente ad altre terapie cliniche. Ci rivolgiamo perciò a tutti coloro che vorrebbero donare ed aiutare chi soffre. Vi aspettiamo, quindi, numerosi presso la nostra sede.

Inoltre AVIS Marsicovetere informa che, su indicazione della Presidente Regionale, Avv. Sara De Feudis, il Ministero della Salute ha diramato le raccomandazioni e le linee guida per il controllo e la prevenzione dell’influenza stagionale e pertanto è confermata anche per quest’anno la gratuità del vaccino antinfluenzale per i donatori di sangue. I donatori che volessero vaccinarsi possono recarsi presso il proprio medico di base e chiedere la procedura per farlo.

Da ora è possibile anche seguirci sui social. Collegatevi alla nostra pagina Facebook e seguiteci su Instagram.

Potrebbe interessarti
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com