Lavoro e Salute

Non si mettono al mondo figli senza soldi

I giovani, soprattutto delle regioni del sud, sono i nuovi poveri. In Basilicata, visto l’alto tasso di disoccupazione, i poveri sono più tra i giovani che tra gli anziani. Se non ci sono soldi è difficile avere il coraggio  di mettere su famiglia e far nascere bambini. La regione Basilicata si conferma tra le regioni Italiane col più basso tasso di natalità (Istat). I dati sulla povertà in Basilicata si legano alla diminuizione delle nascite, dove le giovani coppie, e non solo, sono “prudenti”.

Non si sbilanciano, né si affrettano a mettere al mondo figli pur se voluti e desiderati. Un figlio costa troppo.  Ed il lavoro non si trova ma anche  quando lo si trova  non sempre è ben pagato. In Basilicata sono diventate madri le donne tra i 28 e i 33 anni,  mentre le donne straniere anche in Basilicata,  diventano madri prima. Non avere figli, purtroppo, è una costrizione dovuta all’innalzamento del costo della vita ed alle poche certezze per il futuro che portano a volte ad una condizione psicologica di incertezze. Insomma, si è parecchio sfiduciati: “prima magari si facevano molti più figli, invece, in questo nuovo contesto se ne mettono al mondo al massimo due”.

Giulia Giarletta

Potrebbe interessarti
Back to top button
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

EMERGENZA Covid-19
in Val d'Agri

X

Adblock Detected

Attiva gli annunci per continuare a visitare il sito.
RICEVI GRATIS LE NEWS