Società e Cultura

Neolaureati più bravi d’Italia tra i premiati c’è pure una lucana. La madre è di Roccanova

Brava. Anzi super brava. E’ Michela Livrieri residente ad Altamura ma di origine di Roccanova, (sua mamma Mariateresa D’Alessandro è di Roccanova), risultata tra i cento neolaureati più bravi d’Italia. Per questo è stata premiata con la borsa di studio della Fondazione Italia- Usa che dà la possibilità di frequentare gratuitamente il master on line «Global marketing, comunicazione e made in Italy » del Centro Studi Comunicare l’Impresa. La cerimonia di premiazione a Roma, nell’aula dei gruppi parlamentari della Camera dove, alla presenza di qualificati esponenti del mondo delle imprese, di giornalisti e parlamentari, la neodottoressa ha ricevuto il riconoscimento dalla Fondazione Italia-Usa che dà così concreta attuazione ad uno dei propri scopi: quello di «favorire l’inserimento nel mondo del lavoro e il percorso di carriera di giovani laureati, che abbiano conseguito il massimo dei voti in discipline di interesse per la Fondazione stessa e che possano contribuire con le proprie professionalità alla diffusione della cultura d’impresa nella internazionalizzazione verso gli Stati Uniti».

Così come ha fatto la giovane Michela Livrieri, classe ‘92, che il 20 luglio del 2016 si è laureata nell’Uni – versità degli studi di Bari in «Mediazione Linguistica interculturale» con il massimo dei voti, 110 e lode , discutendo la tesi in lingua inglese dal titolo «The language of politics and social networks». Michela oltre a far parte dei cento neolaureati più bravi d’Italia ha ricevuto oltre alla borsa di studio anche una pergamena di merito e un attestato di «Professionista Accreditato » presso la Fondazione Italia Usa.

FONTE. ANDREA LAURIA – LA GAZZETTA DEL MEZZOGIORNO

Potrebbe interessarti
Back to top button
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

Adblock Detected

Attiva gli annunci per continuare a visitare il sito.
RICEVI GRATIS LE NEWS