Società e Cultura

Montemurro, in mostra Giulia Napoleone per Sinisgalli


Lunedì 10 settembre 2018, alle ore 18.30, a Montemurro, nelle sale della Fondazione Sinisgalli, si inaugura la mostra dei 15 pastelli su carta Duchȇne, cm 65×50, che Giulia Napoleone ha voluto dedicare a un suo grande amico, Leonardo Sinisgalli, e alle poesie tratte da “La vigna vecchia” del 1956, “Dimenticatoio” del 1978, “Imitazioni dall’Antologia Palatina” del 1980, “Infinitesimi” del 2001. Lo rendono noto gli organizzatori spiegando che la mostra, che fa parte del Programma ACAMM per il 2018, segue l’antologica dello scorso anno organizzata dai presidi museali di Aliano, Castronuovo Sant’Andrea, Moliterno, Montemurro in occasione dell’omaggio della Calcografia nazionale e precede la retrospettiva che il 15 ottobre prossimo la Galleria nazionale d’Arte moderna di Roma dedica a Giulia Napoleone a cura di Giuseppe Appella.


La selezione delle poesie, la loro lettura e l’immagine corrispondente, mai ridotta a illustrazione, diventano una sorta di antologia interpretativa dell’opera di Giulia, condotta, fin dai suoi primi esiti, sul segno, la forma, la geometria. Ecco, allora, il segno lasciato dal poeta su una foglia farsi campo o striscia, soffio o vortice, piena improvvisa, specchio, spigolo sghembo, lobo d’orecchio, cielo alto, filo spezzato, polvere o piuma, nodo sciolto, macchia fulminea, linea ridotta a raggio di luce, stella a un punto, ombra della notte o notte fonda dove “l’ombra di una retta / è sempre una retta; / non è quasi mai un cerchio / l’ombra di un cerchio”.

Alla chimica interiore di Sinisgalli – si legge ancora nella nota diffusa dalla Fondazione Sinisgalli – corrisponde la geometria interiore di Giulia Napoleone, un lavoro “fuori della storia / e fuori della vita / dove non importa sapere / che ogni numero / è la somma di quattro quadrati”. In entrambi, la “ferrea / tensione del sereno” si fa “omogeneità senza uno strappo”: lastra senza gemiti, specchio senza memoria.

Interverranno all’inaugurazione, l’artista, Giulia Napoleone, lo storico dell’arte Giuseppe Appella, il Presidente della Fondazione, Mario Di Sanzo e l’assessore del Comune di Montemurro, Nino Venece.

La mostra rimarrà aperta fino al 30 ottobre 2018, con i seguenti orari: 16.30-19.30.

Close
WhatsApp Attiva GRATIS le news sul tuo Whatsapp