Lavoro e Salute

A Missanello una campagna olearia soddisfacente e di qualità

E’ in svolgimento a Missanello, uno di paesi lucani dove si produce dell’ottimo oro verde, la campagna olearia. Stando al racconto del proprietario di quasi mille piante di maiatica, leccina ed altre specie, Senatro Vivoli, è soddisfacente dal unto di vista della qualità. «L’olio – ha detto il geologo Vivoli, è veramente squisito. La quantità lascia un pò a desiderare rispetto a quella registrata due anni or sono, quando si verificò un’annata eccezionale». A differenza del passato, quando bisognava aspettare il turno per molire al vecchio frantoio mosso dall’asino bendato, oggi la raccolta avviene con i mezzi a disposizione non più fino a gennaio, inizi febbraio, ma in genere fino a Natale.

«C’è un motivo, ammette Vivoli. Se si vuole un olio buono ,meno acido ,bisogna non rinviare la raccolta e molire nel periodo fine ottobre – novembre, prime due decadi di dicembre. L’olio prodotto in questo periodo è squisito, molto vendibile». A Missanello sono due i frantoi moderni che moliscono, imbottigliano e vendono olio a clienti ben sapendo di trovare come da sempre un’ottima qualità. Sono circa 40mila le piante di ulivo distribuite su un a superficie di circa 22,5 chilometri quadrati. Sostanzialmente, l’economia di Missanello poggia sulla produzione olearia. Buona parte della popolazione del luogo possiede, infatti, appezzamenti di terreno dove producono olio per la famiglia.

FONTE: VINCENZO CARLOMAGNO – LA GAZZETTA DEL MEZZOGIORNO

Potrebbe interessarti
Back to top button
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

Adblock Detected

Attiva gli annunci per continuare a visitare il sito.
RICEVI GRATIS LE NEWS