Eventi in BasilicataPrimo Piano

Miss In4missima in Basilicata: finale regionale a Viggiano

Dopo Melfi nella passata edizione, la finale regionale 2018 in Basilicata del concorso nazionale di bellezza ‘Miss In4missima’, evento spettacolo con intrattenimenti e attrazioni, venerdi 24 agosto approda in Val d’Agri, a Viggiano, città di Maria, dell’Arpa e della Musica, in piazza località Pisciolo alle ore 20.45 con accesso libero.

Dopo le selezioni di Gravina in Puglia, Filiano, S. Nicola di Melfi e Lagopesole, arriva l’attesa ultima sfida per conoscere chi tra le miss finaliste regionali guadagnerà l’accesso alle nomination per la finale nazionale, valevole per rappresentare la nostra regione in Emilia Romagna a Riccione dal 4 al 9 Settembre.

Una serata dall’alto valore etico e sociale, ricca di ospiti, con il patrocinio e la fattiva collaborazione dell’Amministrazione Comunale, presentata da Antonio Petrino, con defilè, musica dal vivo, arte varia e preziosi contributi in tema con esperti del settore e testimonial, con coinvolgimento del pubblico.

Un format che è molto impegnato a livello sociale a sostenere le campagne di sensibilizzazione contro l’anoressia, bulimia e violenza sulle donne.

L’evento, nato nel 2012, si pregia del patrocinio della Presidenza del Consiglio dei Ministri – Ministero della Salute (unico concorso nazionale), volendosi fin dall’inizio differenziare da altri concorsi già esistenti, lottando attivamente contro il grave problema dell’anoressia e della bulimia.

I promotori a tal proposito ritengono che sebbene i disordini alimentari siano il sintomo di problemi di natura più profonda, vadano affrontati attraverso un percorso di tipo psicologico.

Il tutto credendo che sia doveroso di chi opera in questo settore di assumere una posizione forte e decisa rispetto ai canoni estetici imperanti a cui tante giovani ragazze fanno riferimento per la ricerca di un modello da imitare.

Infatti il motivo conduttore è promuovere modelli estetici per lo meno con quanto stabilito nel dicembre del 2006 attraverso il Manifesto Nazionale di autoregolamentazione della Moda Italiana contro l’Anoressia, firmato dal Ministero per le Politiche Giovanili, Alta Moda Roma e Camera Nazionale della Moda Italiana.

La vera novità del concorso in questione delle recenti edizioni è che si arricchisce di una nuova testimonianza nella campagna sociale ‘no alla violenza sulle donne’, considerando che il fenomeno ha registrato una spaventosa crescita soprattutto nell’ambito familiare e, cosa peggiore, solo una percentuale bassissima di questi delitti viene denunciata. Il messaggio è rivolto alla donna, al suo valore all’interno della famiglia e della società, con l’intento che la donna sia libera di esprimere il suo talento e creatività, che esca dai pregiudizi della società, facendone parte attiva. Il simbolo che prevarrà nelle fasi nazionali del concorso è la scarpetta con tacco a spillo di colore rosso, che le miss dovranno calzare, a testimoniare la vicinanza e la solidarietà del concorso alle donne, cercando di aiutarle a trovare il coraggio di denunciare le violenze morali e fisiche che subiscono.

Tra gli artisti protagonisti nel corso della serata, il soprano internazionale Elena Kozina-Claps e la cantautrice Luisa Picerno.

Antonio Petrino

 

Potrebbe interessarti
Back to top button
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

EMERGENZA Covid-19
in Val d'Agri

X

Adblock Detected

Attiva gli annunci per continuare a visitare il sito.
RICEVI GRATIS LE NEWS