Cronache

Minacce all’amministratore di Acquedotto Lucano. Testa d’animale mozzata nel giardino di casa

Minacce all’amministratore unico di Acquedotto Lucano Michele Vita e a un alto dirigente della stessa società pubblica. Minacce di morte, finite in un fascicolo d’indagine della Procura della Repubblica e che hanno trovato il loro culmine col ritrovamento di una testa mozzata di animale nel giardino di casa dell’amministratore. Un messaggio inequivocabile che ha fatto riconsiderare quelle lettere minatorio che erano precedentemente giunte alla società e che erano state sottovalutate al punto da non dar luogo nemmeno alla denuncia.
Ora, invece, la situazione è tenuta seriamente in considerazione tra indagini e misure di protezione per gli interessati.

FONTE: LA GAZZETTA DEL MEZZOGIORNO

Potrebbe interessarti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
RICEVI GRATIS LE NEWS