Notizie dal Territorio

Matera incontra la Pop Art

Matera incontra la Pop Art all’interno di un contesto a dir poco contemporaneo: la sala mostre della Fondazione Sassi. Trentanove sono le opere proposte dei grandi maestri Pop. Noti, infatti, sono i nomi che echeggiano tra le pietre antiche materane: Rauschenberg, definito il “padre spirituale” della Pop Art, che, intraprendendo diversi viaggi, assimila la cultura dei popoli che incontra; Warhol, il padre fondatore di questa corrente, è la presenza più forte all’interno della mostra, che ripercorre i diversi periodi del suo lavoro (dalla serigrafia monocromatica, alle Marilyn Monroe fino ad arrivare agli scatti di polaroid); Lichtenstein, famoso per i suoi fumetti, che, come Warhol, realizza in serie in modo tale da entrare in tutte le case, da quella del più ricco a quella del più povero; Indiana, artista affine alle questioni politiche e sociali; Haring, inconfondibile per i suoi omini e cani radianti sui cartelloni pubblicitari della metro di New York.

La mostra si alterna tra i colori delle opere proposte e le finestre che si aprono sul paesaggio dei Sassi, con i loro chiaro-scuri ricavati all’interno della pietra scavata. Ancora più incredibile è sapere che nello stesso momento in cui Warhol stava dando il via alla cultura Pop, Matera era ancora una civiltà contadina, che non conosceva gli oggetti presenti nella società di massa. Stessi anni, ma con secoli di differenza tra loro; un bel contrasto messo in evidenza all’interno del percorso.

La mostra è iniziata il 18 novembre e finirà il 4 febbraio, non mancate all’incontro tra l’antico e il contemporaneo!

Miriana Russo

Potrebbe interessarti
Back to top button
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

Adblock Detected

Attiva gli annunci per continuare a visitare il sito.
RICEVI GRATIS LE NEWS