Eventi in Basilicata

Le strade della croce, Via Crucis a Potenza il 12 aprile guidata da Don Marcello Cozzi

Anche quest’anno, al via a Potenza l’emozionante Via Crucis guidata da don Marcello Cozzi che si snoderà nei pressi della chiesetta di Santa Maria di Betlemme, mercoledì prossimo 12 aprile, con inizio alle ore 19.00, per riflettere sui dolori del mondo, attraverso i versi di autori contemporanei e le musiche di grandi artisti, un evento organizzato dall’associazione “Le Ali di Frida“, in collaborazione con il “Ce.St.Ri.M.“, che proporranno una suggestiva Via Crucis poetica, intitolata “Le strade della Croce“.
Ognuna delle 14 Stazioni, ripercorranno la via dolorosa di Gesù verso il Calvario, e sarà dedicata al cammino di tanti uomini, donne, anziani e bambini sulle strade di questa nostra Terra, in questi tempi così difficili e drammatici e saranno commentate da brani poetici di autori contemporanei sia cattolici, che di altra fede o atei, a testimonianza dell’enorme impatto che la figura del Cristo che muore sulla Croce ha su tutti gli uomini e ai quali pone interrogativi e riflessioni profonde. Gli artisti scelti sono, don Primo Mazzolari, presbitero, scrittore e partigiano italiano, Alda Merini, poetessa internata in un ospedale psichiatrico, Dorothee Sölle, teologa e scrittrice femminista tedesca, Luca Orioli, giovane poeta di Policoro vittima di omicidio, Davide Rondoni, poeta e scrittore italiano, Mahmud Subh, poeta libanese, Romano Guardini, teologo e scrittore italiano naturalizzato tedesco, Etty Hillesum, scrittrice olandese di origine ebraica, vittima della Shoah, Madeleine Delbrêl, mistica francese, Pier Paolo Pasolini, scrittore e regista italiano, Jorge Luis Borges, scrittore e poeta argentino, Peppino Impastato, giornalista e attivista siciliano, ucciso dalla mafia, e Mario Luzi, poeta e scrittore italiano.
Le Stazioni saranno rappresentate dalle opere di Roberto Ferri, artista figurativo contemporaneo di ispirazione caravaggesca, in cui l’estremo realismo delle figure umane e l’eroismo di pose ed espressioni, testimoniano il recupero di modelli classici rendendoli di nuovo attuali, opere armoniche nelle forme e nella composizione, caratterizzate da un senso di oniricità e da numerosi riferimenti all’antico che vogliono generare stupore e meraviglia nello spettatore, tele esposte in Sicilia, nella Cattedrale di Noto. Il celebrante, don Marcello Cozzi, accompagnerà le Stazioni attraverso le vibranti riflessioni di don Tonino Bello e la preghiera dei fedeli, tratta da una riflessione di Chiara Lubich, introdotta dal “Coro Vox Populi”, diretto da Paola Guarino, che eseguirà brani di Mozart, Taverner, Kodaly e Gjello, con le voci recitanti di Carmen Cangi e Isabella Urbano.
Donatina Lacerenza donychef@gmail.com

Potrebbe interessarti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com