Lavoro e Salute

A Lavello trio di terapie contro il dolore cronico

Il dolore reumatico interessa circa13milioni di italiani, in prevalenza donne, e non ha un’età precisa in cui compare: può presentarsi fin da bambini o in una fase di vita più matura. Ma se è incerto il quando, è sicuro che la percezione del dolore non è vissuta da tutti allo stesso modo: il dolore cronico affligge 1 paziente su 4 per un periodo medio di 7,7 anni e 1/5 circa dei pazienti soffre di dolore per oltre 20 anni.

Che fare per alleviare sino a sconfiggere del tutto il dolore? Sotto la guida del Direttore Sanitario, il dott. Vito Rastelli Medico Fisiatra, Il centro Fisioelle di Lavello, centro di fisioterapia e riabilitazione convenzionato con il SSR, eroga prestazioni con il trio di terapie fisiche per eccellenza che dimorano nei pianeti alti della tecnologia: Hilterapia, Tecarterapia e Onde d’urto. I macchinari utilizzati sono ad elevata potenza, l’utilizzo di questi richiede una formazione dedicata, infatti tutti i terapisti Fisioelle sono Specialist del dolore.

Si tratta di prestazioni mirate contro il dolore cronico, diffuso, disabilitante, che fa rassegnare, ripensare alla quotidianità e alla maternità con qualche punto interrogativo in più rispetto a chi non conosce questo sentire che affligge. Perché quando il dolore da acuto diventa cronico si trasforma in malattia: ne soffre il 26,7 % della popolazione.

Negli ultimi anni, le notevoli e numerose acquisizioni scientifiche – sostengono gli operatori del Centro di Lavello – hanno permesso di avere nuove e maggiori conoscenze sul dolore, tanto da rendere necessaria una specializzazione. Prima di indicare una terapia, l’impegno principale per il medico del dolore è quello di diagnosticare la causa ed il meccanismo che lo genera. Quindi l’indicazione del trattamento più efficace avverrà solo dopo un’attenta analisi di sede, tipo, intensità, variabilità nel tempo del dolore, integrata da eventuali esami strumentali specifici. Il tutto inquadrato nella storia del paziente e con l’osservazione e la valutazione dei suoi comportamenti.

I trattamenti che si possono praticare sono molteplici e spesso associati, nello stesso paziente. Vanno da una corretta impostazione e gestione delle terapie farmacologiche a tecniche loco regionali mirate, consistenti nell’iniettare il farmaco nella sede in cui si origina il dolore. Si arriva a tecniche specifiche complesse, anche invasive, da attuare in sala operatoria con necessità di ricovero.

Con la Tecarterapia il sollievo dal dolore – come sperimentato a Fisioelle – è immediato e il tempo di guarigione decisamente ridotto. Un ciclo di pochi trattamenti è sufficiente a completare il recupero. Inoltre, grazie al suo carattere non invasivo, il metodo è assolutamente indolore.
La stimolazione dei tessuti indotta da Tecar produce già dalla prima applicazione una sensibile diminuzione del dolore, incrementa la circolazione sanguigna e la tensione di ossigeno nella zona trattata, riduce le contratture muscolari, facilita il riassorbimento degli edemi.
L’azione può essere prevalentemente mirata alle fasce muscolari, al sistema circolatorio e linfatico, o si può esercitare più in profondità e dunque su tendini, articolazioni, legamenti, cartilagini e tessuto osseo. Tecar agisce efficacemente e in tempi brevi su patologie acute o croniche.

L’ Hilterapia è invece dedicata al trattamento delle patologie dell’apparato muscolo-scheletrico situate nei piani più profondi, in particolare delle patologie articolari. È quindi ideale per affrontare l’artrosi e tutte le patologie dolorose e infiammatorie  che affliggono ginocchio, spalla, anca, caviglia, colonna vertebrale, gomito e mani. Viene impiegata nelle terapie riabilitative per il recupero da distorsioni, lesioni tendinee, tendiniti, borsiti, esiti di traumi. Hilterapia prevede un approccio globale alla patologia del paziente: il trattamento è infatti allargato a tutto il comparto muscolare interessato, localizzato sui punti trigger e direttamente sulla patologia. Viene stimolata così un’azione simultanea sulla triade infiammazione-edema-dolore. Consente di recuperare efficacemente e in tempi brevi la funzionalità compromessa da un intervento chirurgico, da un trauma o da una frattura, e di riacquistare una buona qualità di vita. Assicura risultati immediati e percepibili, fin dalla prima applicazione, con effetto analgesico, decontratturante, antinfiammatorio e drenante. Risultati validati da numerosi studi clinici.   Quali sono i tempi di trattamento? Un trattamento dura circa 10/15 minuti.  Quali sono i tempi di guarigione? Dipende dalla patologia e dalla sintomatologia. Generalmente sin dalle prime applicazioni di Hilterapia i sintomi iniziano a diminuire, per poi scomparire o ridursi notevolmente nella maggior parte dei casi in 8-10 sedute.

Da non sottovalutare i problemi che la malattia comporta, a livello relazionale e di qualità della vita, problemi che riguardano tutti, perché hanno un costo sociale e non solo in termini economici. Nel mondo si stima siano 250milioni i soggetti affetti da questa patologia e hanno costo procapite che supera i 3000 dollari annui. Nel 2020 sarà la quarta causa di disabilità. Per questo è necessario mettersi nelle mani e nelle attrezzature degli Specialist del dolore.

Potrebbe interessarti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
RICEVI GRATIS LE NEWS