CronachePrimo Piano

Ladri di auto rubate e rivendute arrestati in Piemonte e Basilicata



È stata denominata “Olè” l’operazione eseguita dal personale della Polizia Stradale di Torino, in collaborazione con la Polizia Stradale di Matera e del Distaccamento Polizia Stradale di Policoro che nella mattinata di martedì 19 dicembre ha portato all’arresto 5 persone.

La banda era specializzata in furti di autovetture, rimesse in commercio anche attraverso autosaloni dell’area metropolitana torinese e gli arrestati sono accusati di ricettazione, riciclaggio, falso ed occultamento e distruzione di documenti e targhe in relazione a 6 veicoli, in esecuzione di un mandato di custodia cautelare emesso dall’Autorità Giudiziaria che erano soliti riciclare autovetture rubate in Italia, facendole apparire come vetture estere di lecita provenienza nazionalizzate presso i vari Uffici della Motorizzazione Civile del Paese, attraverso la presentazione di documenti di circolazione rubati all’estero in Spagna, Francia e Germania e falsi contratti di vendita.

La complessa attività investigativa è stata avviata dalla Squadra di Polizia Giudiziaria del Compartimento Polizia Stradale “Piemonte e Valle d’Aosta” di Torino a seguito del sequestro di un’autovettura risultata oggetto di riciclaggio con le indagini, coordinate dalla dott.ssa Manuela Pedrotta, Sostituto Procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Torino, che hanno permesso di identificare un personaggio residente in Basilicata ed un commerciante di autovetture avente un autosalone in provincia di Torino, i quali avevano venduto l’auto oggetto di riciclaggio ad un ignaro acquirente.


L’attività investigativa ha, inoltre, consentito di far emergere altre persone coinvolte in questa storia che operavano in Basilicata e Piemonte, che, con ruoli diversi, facevano parte del gruppo dedicandosi a tale attività illecita e questi sono i nomi degli arrestati.

P. B., di anni 54, residente ad Avigliana (TO);

D. V., di anni 59, residente a Sant’Antonino di Susa (TO);

F. V., di anni 37, residente a Sant’Antonino di Susa (TO);

M. R., di anni 39, residente a Policoro (MT)

N. M., di anni 36, residente a Policoro (MT).

Insieme ai fermi sono state eseguite anche delle perquisizioni domiciliari che hanno consentito di rinvenire e sequestrare un’autovettura di illecita provenienza, chiavi di autovetture, documenti di circolazione ed altra documentazione cartacea relativa alla compravendita di auto ritenuta molto utile per il prosieguo delle indagini.

Rocco Becce robexdj@gmail.com

Rocco Becce

Email: robexdj@gmail.com
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

error: Contenuto Protetto !!
Close
WhatsApp Attiva GRATIS le news sul tuo Whatsapp