La Regione Basilicata si costituirà parte civile nel processo contro un dirigente ENI

Dopo i disaccordi di ieri, al tavolo per le nuove concessioni petrolifere ad Eni che scadono il 26 ottobre, la Regione Basilicata si costituirà parte civile nel procedimento giudiziario, che inizierà il prossimo 28 ottobre, nei confronti di un dirigente dell’Eni accusato di disastro ambientale per lo sversamento di greggio dai serbatoi dell’impianto del Centro Olio Val d’Agri.

Questa è la risposta più semplice e lineare alle polemiche strumentali dei giorni scorsi. Fatte da chi poteva fare e, invece, è stato a guardare”, commenta il presidente della Regione, Vito Bardi.

Potrebbe interessarti
Articoli correlati
Back to top button
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
Close
Close
RICEVI GRATIS LE NOSTRE NOTIZIE