Rassegna Stampa

La Rassegna Stampa di Robex News – (martedì 16 gennaio 2018)

ESTERO Dopo le tante gaffe ed offese fatte in giro per il mondo, il presidente americano Donald Trump, annuncia che è pronto a lavorare sul nucleare insieme alla Cina, e questa, almeno per ora, sembra davvero una buona notizia. Orrore in California, dopo che la Polizia, nei pressi di Los Angeles, in un appartamento ha scoperto una coppia che da anni teneva segregati i propri 13 figli, incatenati ai letti e denutriti. In Germania, a Ederbach, a Nord di Stoccarda, in un incidente stradale avvenuto forse a causa del manto stradale bagnato, uno scuolabus è uscito fuori strada e 48 bambini sono rimasti feriti. In Belgio, ad Anversa, almeno 14 i feriti e 2 dispersi per lo scoppio di una struttura abitativa, avvenuto nella serata di ieri, mentre la Polizia belga indaga sull’accaduto. Papa Francesco nel suo viaggio in Cile, chiede perdono per la pedofilia aggiungendo “Mai più”.

POLITICA NAZIONALE Matteo Salvini, leader della “Lega”, prosegue nella sua campagna elettorale per le prossime elezioni del 4 marzo annunciando, prima, in contraddizione con lo stesso alleato di “Forza Italia”, Silvio Berlusconi, la fine della legge Fornero e incredibilmente, in queste ultime ore, la riapertura delle case di prostituzione.

POLITICA REGIONALE A Potenza, il Consiglio regionale della Basilicata, ha approvato ieri sera, a maggioranza, con 13 voti favorevoli di Pd, Psi, Udc, Pp e Pace del Gm e 2 voti contrari del M5s, il “Piano triennale di dimensionamento delle istituzioni scolastiche della Regione Basilicata”. Rispetto al Piano precedentemente varato dalla Giunta sulla base delle proposte elaborate dalle Province di Potenza e Matera, l’Aula ha apportato le seguenti modifiche: le scuole del comune di Terranova del Pollino tornano con l’istituto comprensivo di Senise; conseguentemente, l’istituto comprensivo di Viggianello, seppure sottodimensionato, attraverso una deroga resta autonomo; le scuole di San Fele vengono accorpate all’istituto comprensivo di Atella; gli istituti comprensivi di Tursi e di Salandra – San Mauro Forte, seppure sottodimensionati, attraverso una deroga restano autonomi; gli istituti comprensivi di Brienza, seppure sottodimensionato, e Satriano mantengono la loro autonomia; gli istituti comprensivi di Pisticci e Marconia restano nell’attuale situazione; nell’ipotesi in cui l’istituto comprensivo di Montalbano Jonico dovesse scendere sotto la soglia minima, le classi di Craco, che attualmente fanno parte dell’istituto comprensivo di Pisticci, saranno aggregate all’istituto comprensivo lucano. La Giunta regionale avrà il compito di armonizzare le previsioni del Piano triennale aggiornandole ogni anno. Gli istituti comprensivi di primaria, elementare e media, sono 48 in provincia di Potenza e 22 in provincia di Matera, le istituzioni scolastiche di secondo grado sono 27 in provincia di Potenza e 15 in provincia di Matera, gli istituti omnicomprensivi di primaria, elementare e media e superiore, sono 3, tutti in provincia di Potenza. I criteri generali previsi dalle linee guida per l’elaborazione prevedevano: istituzioni scolastiche con un minimo di 600 alunni, 400 nei comuni montani; riduzione delle pluriclassi, sopratutto dalla scuola secondaria di primo grado in poi; accorpamento degli istituti con un numero di studenti inferiori ai minimi indicati, con l’ubicazione della presidenza nel comune aggregatore, dove vi è maggiore popolazione scolastica; istituti omnicomprensivi solo nelle località caratterizzate da particolare isolamento; garantire la presenza di licei, istituti tecnici e professionali in tutti e cinque gli ambiti territoriali, bloccando però il proliferare di indirizzi all’interno dell’istituzione scolastica per evitare la frammentazione dell’offerta formativa.

CRONACA Sulle tante problematiche legate agli uffici postali in giro per l’italia e per l’abuso di posizione dominante nel mercato del recapito degli invii multipli di corrispondenza ordinaria delle banche, assicurazioni e compagnie telefoniche, da parte dell’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato, arriva una multa da 20 milioni di euro a Poste Italiane, ed era proprio ora. In Piemonte, ennesimi maltrattamenti a bambini, questa volta da parte di un’insegnante di 59 anni, ora finita agli arresti domiciliari, grazie alle indagini dei Carabinieri di Susa, in provincia di Torino. Sull’alluvione in Toscana, a Livorno, dello scorso 10 settembre, che causò 8 vittime, il sindaco della città, Filippo Nogarin, è indagato per concorso in omicidio colposo. In Campania, a Napoli e dintorni, si sono intensificati gli episodi di violenza contro i minorenni e dopo un’ultima aggressione arriva, per un vertice con le forze dell’ordine, il ministro dell’Interno, Marco Minniti. In Basilicata, a Rionero in Vulture, in provincia di Potenza, un 26enne, A.A., già conosciuto alle forze dell’ordine, trovato in possesso di droga e armi, poste sotto sequestro, è stato tratto in arresto dai Carabinieri nella serata di ieri. In Puglia, a Pulsano, in provincia di Taranto, i militari dell’Arma dei Carabinieri hanno denunciato per ricettazione un 51enne del posto che aveva posto in vendita online numerosa attrezzatura da pesca rubata.

SPETTACOLO La nota e brava cantante dei Cranberries, Dolores O’Riordan, all’età di 46 anni, è morta improvvisamente nel Regno Unito, a Londra, mentre si trovava nella Capitale britannica insieme alla sua band irlandese  per una registrazione.

Rocco Becce robexdj@gmail.com

Potrebbe interessarti
Back to top button
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
RICEVI GRATIS LE NEWS