Sport

La gran finale di Madrid fa vibrare l’Europa



La Champions League è da sempre il torneo che suscita più emozioni e fa vibrare l’Europa del calcio come nessun altro. In molti, infatti, sognano di vincerla per aumentare il loro prestigio di calciatori quasi come se si trattasse di un mondiale di calcio per nazioni. Nella stagione attuale, dopo un percorso pieno di sorprese, la finale che si giocherà al Wanda Metropolitano di Madrid vedrà sfidarsi il Liverpool e il Tottenham, che daranno vita alla prima finale tutta inglese della Champions dopo quella della stagione 2007-08, quando ad imporsi fu il Manchester United di Cristiano Ronaldo ai rigori contro il Chelsea. Quest’anno, invece, sono stati i sorprendenti Reds e Spurs a meritarsi la finalissima di Madrid, che ancora una volta dopo il 2010 non ospiterà nessuna squadra spagnola. Nove anni fa ad imporsi fu l’Inter di José Mourinho, che sancì così la vittoria del suo speciale triplete, mentre stavolta potrà essere l’occasione per il Liverpool di conquistare la sua sesta Champions di sempre o per il Tottenham di vincerla per la prima volta.


“Champions League” by Ver en vivo En Directo (CC BY-SA 2.0)

Entrambe le squadre arrivano a Madrid con la stessa voglia di vincere e dopo aver seminato una serie di avversari importanti durante un cammino irto di ostacoli fino all’atto finale. Per il momento, secondo le scommesse di Betfair il Liverpool ha più opportunità di imporsi nella finalissima, sia per una questione di rosa a disposizione sia per la maggiore esperienza europea accumulata, come dimostra già la finale dell’anno scorso persa a Kiev contro il Real Madrid. I Reds, allenati dall’eccentrico Jürgen Klopp, uno degli allenatori più in voga del momento, arrivano lanciatissimi dopo la strepitosa rimonta contro il Barcellona nella semifinale di ritorno, una rimonta nella quale non si è visto solo il valore in sé della squadra ma soprattutto la potenza dei tifosi, il vero valore aggiunto della squadra del Merseyside. Sicuramente saranno tanti i Reds che andranno a Madrid per sostenere la loro squadra del cuore, ma altrettanto faranno i tifosi degli Spurs, che quest’anno si stanno finalmente togliendo soddisfazioni grazie al nuovo stadio costruito dalla società dopo un anno e mezzo di mancati acquisti e cessioni. Se, infatti, va trovata una differenza tra Liverpool e Tottenham, questa è proprio quella del rinnovo della rosa, con i Reds che si sono rinforzati soprattutto in porta con l’acquisto del fortissimo Alisson Becker dalla Roma.

Il Tottenham, invece, è fermo da un anno e mezzo soprattutto per una questione di liquidità, sebbene il suo ultimo acquisto, effettuato nel gennaio del 2018, sia stato quel Lucas Moura che con una tripletta in 40 minuti ha dato agli Spurs la vittoria in quel di Amsterdam dopo una rimonta pazzesca e, di conseguenza, il pass alla finale di Madrid. Adesso la resa dei conti sarà in scena al Metropolitano, uno scenario prestigioso e spettacolare nel quale sicuramente non mancheranno né lo spettacolo né le emozioni. Il palio vi è la Champions League, l’oggetto del desiderio di ogni calciatore.

Redazione

Il nostro non è solo un sito d’informazione. È il sito di una comunità che viene raccontata con aggiornamenti continui sotto forma di testi, foto e video. Per qualsiasi informazione o per contattarci potete utilizzare l'indirizzo email: info@gazzettadellavaldagri.it
WP2FB Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

error: Contenuto Protetto !!
Close
WhatsApp Attiva GRATIS le news sul tuo Whatsapp