Politica

Istituzione del Consiglio delle Autonomie Locali in Basilicata, Pres. Cicala: “si consolida il dialogo tra Istituzioni ed Enti locali”

Il Consiglio regionale della Basilicata, riunito in modalità telematica, ha approvato alla unanimità la proposta di legge “Istituzione del Consiglio delle Autonomie Locali” – Cal, di iniziativa dei consiglieri Cariello, Coviello, Sileo e Zullino, organismo previsto dagli artt. 78, 79, 80 e 81 dello Statuto regionale in ossequio all’art. 123, comma 4, della Costituzione.

Il Cal ha la funzione di consentire agli Enti locali di ricevere adeguata considerazione in seno alla Regione rappresentando una forma di coordinamento tra i vari livelli di governo locale. Ai sensi dell’art. 80 dello Statuto, esprime parere non vincolante nei seguenti casi: per il conferimento di funzioni e compiti amministrativi agli enti locali; sulle circoscrizioni comunali e degli enti di area vasta; sul Piano strategico e sul Documento di economia e finanza regionale; su ogni atto amministrativo generale di carattere finanziario o di programmazione che interessi gli enti locali; nel caso di esercizio del potere sostitutivo della Regione; sulla legge europea; sulle proposte di modifica dello Statuto.

“Con la proposta di legge sull’istituzione del Consiglio delle Autonomie Locali, approvata oggi dal Consiglio regionale della Basilicata – ha dichiarato il presidente dell’Assemblea, Carmine Cicala –  si consolida il dialogo tra Istituzioni e gli Enti locali, protagonisti essenziali degli attuali e futuri processi di innovazione istituzionale. Un importante traguardo che colma una lacuna, il Cal infatti, pur previsto dalla Riforma del titolo V della Costituzione e dallo Statuto, non era ancora stato istituito nella nostra regione, e consentirà di stare più vicini alle collettività. E’ immaginato quale luogo di confronto con le realtà del territorio, grazie al quale le amministrazioni locali avranno un canale diretto con la Regione. Un organo di consultazione permanente che esprimerà parere obbligatorio sui progetti di legge di bilancio regionale, di coordinamento della finanza locale e su quelli riguardanti le funzioni amministrative degli enti locali”.

“Grazie al sì dell’Assemblea su questo provvedimento – ha concluso Cicala –  sarà possibile valorizzare le diverse esperienze e i tanti progetti che provengono dal territorio, e favorire una concreta realizzazione del principio di sussidiarietà nell’interesse di tutti i nostri cittadini”.

“Con la presente legge si raggiunge l’obiettivo di istituire, a distanza di diciannove anni dalla riforma del 2001, questo importante organo di rilevanza Costituzionale e statutaria, la cui finalità è quella di consentire agli Enti Locali di ricevere adeguata considerazione in seno alla Regione rappresentando una forma di coordinamento tra i vari livelli di governo locale”, così esordisce il Capogruppo Lega Consigliere Aliandro.

 Poi continua, dicendo: “Grande soddisfazione per l’approvazione della Legge che vede tra i proponenti i Consiglieri del Gruppo Lega e un ringraziamento particolare al Presidente della I Commissione Consiliare, Pasquale Cariello, per il lavoro di istruttoria che è stato meticolosamente svolto. Questo importante e atteso risultato è stato raggiunto con il lavoro sinergico di tutte le forze politiche, che oggi in Consiglio si sono espresse all’unanimità”.

 

Potrebbe interessarti
Back to top button
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com