Lavoro e SalutePrimo Piano

Interventi chirurgici all’Ospedale di Villa d’Agri bloccati a causa della mancanza di anestesisti


“Gli interventi chirurgici all’Ospedale di Villa d’Agri, bloccati a causa della mancanza di anestesisti, stanno paralizzando l’attività di chirurgia nel polo ospedaliero dell’Asp. Gli operatori assegnati alla sala operatoria, a meno di un immediato ripristino degli organici anestesiologici, essendo nell’impossibilità di garantire l’organizzazione attesa dall’azienda sanitaria, sono costretti ad occuparsi di altro o addirittura, partecipare ai trasferimenti dei pazienti presso l’Azienda Ospedaliera S. Carlo di Potenza”. Così una nota sindacale diffusa dalla Uil Fpl.

“La sospensione dell’attività di chirurgia generale ed ortopedica, sarebbe solo la punta dell’iceberg. Infatti, anche il servizio di chirurgia bariatrica, fiore all’occhiello dell’Ospedale di Villa d’Agri, è stato sospeso, a danno dei mal capitati pazienti già in programma, provenienti anche da fuori regione, che si vedranno costretti a rinviare l’intervento o quasi certamente decideranno di operarsi altrove. Sarebbe corretto chiedersi per quale motivo i medici professionisti, appartenenti al Sistema Sanitario Regionale, nonostante l’opportunità che gli si dà, spesso rifiutano o in molti casi chiedano di essere messi in mobilità per poter andare a lavorare in altre Aziende Sanitarie fuori regione, a volte preferendo perfino contratti a tempo determinato. La verità è che i medici vanno dove c’è offerta sanitaria. Purtroppo i nostri Ospedali territoriali, essendosi impoveriti al punto che neppure un contratto a tempo indeterminato è in grado di trattenere i professionisti, occorre ogni sforzo per renderli competitivi”.

Potrebbe interessarti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com