Società e Cultura

Incontro a Sarconi: “la tratta, l’odissea delle Donne vendute e trafficate”


Ieri sera a Sarconi, su iniziativa dell’Associazione Culturale Ca.Tali.Te e in collaborazione con Ce.St.Ri.M. onlus, si è tenuto un incontro di sensibilizzazione sul tema delle donne vittime di tratta.

Antonella Marzario, psicologa Ce.St.Ri.M. e Rosaria Lamorte coordinatrice del progetto “Persone, non Schiave”, hanno spiegato come si svolge il loro intervento sull’accoglienza in case protette dislocate sul territorio, e con l’unità di strada sui luoghi della prostituzione. La situazione si presenta più grave nel caso delle donne di nazionalità nigeriana, dietro le quali c’è un vero e proprio sistema di sfruttamento piramidale, per cui prima di partire vengono adescate con la promessa di un lavoro dignitoso che possa permettergli di aiutare la famiglia, ma in realtà già il viaggio è caratterizzato da violenze di inaudita ferocia.

Spesso, ci spiegano le operatrici, è difficile aiutare queste donne perché il loro basso profilo culturale, gli impedisce di credere di poter uscire da convinzioni accentuate da riti voodoo e giuramenti vari. “Questo sistema di sfruttamento, è alimentato dai clienti”, commenta la psicologa, per cui tutti possiamo pensare di lavorare sulla prevenzione con le nuove generazioni, innescando un senso di rispetto per la dignità della persona.

Ad una domanda dalla platea sulle esperienza di questi anni di attività, Rosaria Lamorte risponde: non ho mai dimenticato quanto mi ferì sentirmi dire che da una ragazza sfruttata che non le era mai successo che un’altra donna l’avesse aiutata”. Riflettiamo.

foto e testo di Valentina Pugliese

 

Potrebbe interessarti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com