Cronache

Inchiesta petrolio Basilicata, 57 rinvii a giudizio. Prosciolti i due Robortella


Il giudice dell’udienza preliminare del Tribunale di Potenza ha rinviato a giudizio 47 persone e dieci società, fra le quali l’Eni, nell’ambito dell’inchiesta del 2016 sulle estrazioni di petrolio in Basilicata. Fra gli imputati del processo, che comincerà il prossimo 6 novembre, vi sono due ex responsabili del distretto meridionale dell’Eni, Ruggero Gheller ed Enrico Trovato, e altri dipendenti della compagnia petrolifera.

Rinviati a giudizio anche due ex direttori generali dell’Agenzia per l’ambiente della Basilicata, Aldo Schiassi e Raffaele Vita, alcuni ex dirigenti della Regione e Rosaria Vicino, ex sindaca Pd di Corleto Perticara, in provincia di Potenza. Il gup ha invece prosciolto dalle accuse otto persone, fra cui l’attuale consigliere regionale della Basilicata Vincenzo Robortella (Pd) e il padre Pasquale, a sua volta ex consigliere regionale dello stesso partito. Sempre il gup, durante un processo con il rito abbreviato, ha assolto perché il fatto non sussiste due imprenditori campani, Pasquale Criscuolo e Francesca Vitolo, e uno lucano, Rocco Caruso.

Potrebbe interessarti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com