Primo PianoSocietà e Cultura

Inaugurato ieri il grande Parco Natatorio a Viggiano con il campione del mondo di nuoto Filippo Magnini – (LE FOTO)

Cinque vasche, di cui 1 semi-olimpionica con cinque corsie lunghe 25 metri, una per i bambini e altre tre che compongono il percorso fitness e benessere. Sono nel cuore di Viggiano, in via Santa Lucia, dove ieri è stata inaugurata la piscina comunale. L’impianto sportivo, chiamato Grande Parco Natatorio, è stato tenuto a battesimo dal due volte campione del mondo (nel 2005 e nel 2007) sui 100 m., Filippo Magnini. «Intendo fare i complimenti all’amministrazione comunale perché queste strutture sono il primo passo per creare futuri campioni», sono state le prime parole del miglior nuotatore italiano di sempre nei 100 m. «Questa piscina nuova e all’avanguardia – ha aggiunto – rappresenta un importante punto di riferimento per i ragazzi che vogliono avvicinarsi al nuoto. Per fare sport a certi livelli bisogna mettersi nell’ottica di fare sacrifici e rinunce, ma le gioie che arrivano, quando le cose vanno bene, sono impagabili».

All’inaugurazione hanno partecipato anche il presidente del comitato regionale della Federnuoto, Roberto Urgesi, il presidente della Federazione italiana nuoto paralimpico, Mario Giuliano, e il vice presidente della Figc Emilio Fittipaldi. Ma ad entrare effettivamente in acqua è stato il sindaco Amedeo Cicala, spinto nel bel mezzo di una delle vasche dai suoi colleghi della valle come segno di buon auspicio. «Una grande opera pubblica che migliora la qualità della vita e offre un importante servizio al comprensorio », ha detto Cicala. Un’opera attesa da più di 30 anni: i lavori sono partiti nel 2012 e sono costati 5 milioni di euro, proventi delle royalties del petrolio.

La gestione sarà mista pubblico privato. L’idea è quella di realizzare non una semplice piscina ma un polo di riferimento per un comprensorio vasto che va ben oltre Viggiano arrivando ad abbracciare le valli dell’Agri e del Sauro. «L’obiettivo – dice ancora Cicala – è quello di creare una cittadella dello sport. Mesi fa sono partiti anche i lavori del palasport che stanno procedendo a tamburo battente. Ci sono poi i campi di calcio a 5 e quelli da tennis. Utilizzato da oltre 200 giovani della scuola calcio Raf Vejanum, senza dimenticare la neonata squadra di calcio femminile, il campo sportivo in erba sintetica è l’im – pianto più vissuto dalla cittadinanza.

Grazie a tutti gli questi impianti, Viggiano si avvia a diventare centro federale territoriale. Ma non basta, puntiamo ad ospitare – conclude Cicala – ritiri di squadre di calcio importanti in maniera da incrementare, anche attraverso lo sport, il numero di presenze nella nostra località». Da lunedì la piscina sarà funzionante con corsi dedicati a bambini e adulti.

fonte. PINO PERCIANTE – LA GAZZETTA DEL MEZZOGIORNO

Potrebbe interessarti
Back to top button
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

EMERGENZA Covid-19
in Val d'Agri

X

Adblock Detected

Attiva gli annunci per continuare a visitare il sito.
RICEVI GRATIS LE NEWS