Primo PianoSportVal d'Agri Web Tv

Inaugurato a Viggiano il secondo Centro Federale Territoriale della Basilicata (INTERVISTE VIDEO E FOTO)


È partita ufficialmente l’attività del secondo Centro Federale Territoriale della Basilicata. Una sessantina tra giovani calciatori e calciatrici lucane si sono misurati nel pomeriggio sui campi del Centro Sportivo “A Coviello” di Viggiano.

Sono intervenuti per l’occasione Vito Tisci Presidente nazionale settore giovanile e scolastico della FIGC, Walter Rizzi Responsabile ENI Val d’Agri, Carlo Ottavio Coordinatore Basilicata settore giovanile e scolastico della FIGC, Piero Rinaldi FIGC Basilicata e Amedeo Cicala Sindaco di Viggiano.  Li abbiamo intervistati a chiusura della conferenza stampa di presentazione.

Le attività sportive hanno fatto seguito alla conferenza stampa di presentazione di quello che è considerato dalla Federazione Italiana Giuoco Calcio uno dei 37 poli di eccellenza per la formazione tecnico-sportiva dei giovani calciatori attivi nel nostro Paese.
Il CFT di Viggiano è il secondo dopo quello di Matera, attivo da ottobre 2016. “Con l’inaugurazione di oggi arriviamo a 37 Centri Federali Territoriali attivi in Italia, a riprova di quanto crediamo in questo progetto”, ha detto il presidente del SGS Vito Tisci. “Si tratta di un programma per la crescita dei giovani senza precedenti e sul quale la Federcalcio investe circa nove milioni di euro all’anno”.

Un impegno che avrà ricadute positive soprattutto per il territorio lucano: “E’ importante non solo per la crescita sportiva di questi ragazzi, ma soprattutto per quella umana”, ha spiegato il coordinatore della Figc SGS Basilicata, Carlo Ottavio. “Nei nostri Centri i giovani calciatori vengono seguiti dai tecnici e dagli psicologi e seguono dei workshop formativi. Cercheremo di avere un rapporto stretto con la Lega Nazionale Dilettanti di Basilicata e le società affiliate per dare una svolta al sistema culturale e sportivo della nostra regione”.
Alla conferenza stampa hanno preso parte anche il responsabile nazionale dei Centri Federali Territoriali, Maurizio Marchesini, il responsabile organizzativo dei CFT Gianpiero Persichetti e il sindaco di Viggiano, Amedeo Cicala.
Due gli sponsor che si affiancheranno a PUMA (partner tecnico) e FIAT: si tratta di ENI e FERRERO, attraverso il proprio programma di responsabilità sociale Kinder + Sport.

L’integrazione, la salute, il lavoro di squadra sono valori centrali di questo progetto, ma sono soprattutto valori che accomunano Eni e Figc”, ha raccontato Walter Rizzi, responsabile dei progetti Eni. “La nostra azienda è vista come un ‘mezzo’ che dà opportunità. Lo sport è l’opportunità in cui Eni crede”.
Con l’apertura dei nuovi CFT, la FIGC conferma il programma approvato nell’ottobre 2015, che si pone l’ambizioso obiettivo di monitorare i giovani calciatori nel medio-lungo termine, sviluppare un percorso di formazione tecnico-sportiva coordinato, ridurre la dispersione dei talenti, definire un indirizzo formativo ed educativo centrale, contrastare l’abbandono dell’attività sportiva da parte dei giovani. Per questo la FIGC, attraverso il Settore Giovanile e Scolastico, ha definito un programma innovativo, rivolto alla base del calcio, maschile e femminile.


Servizio video di Elisa Casaletto

Riprese e Montaggio di Gianfranco Grieco

Foto e video copyright Gazzettadellavaldagri.it

CLICCA QUI
Close
WhatsApp Segnalaci una notizia