In arrivo un nuovo album de “Gli Amarimai”. Sarà un omaggio alla Madonna di Viggiano

La carovana de “Gli Amarimai”, il gruppo di musica popolare della Val d’Agri, si appresta a presentare il suo nuovo album che ricalca un sentimento intimo e profondo, quale la devozione alla Madonna di Viggiano, che Gli Amarimai, “viggianesi doc”, sentivano in dovere di esprimere artisticamente.

Quello degli Amarimai, gruppo etno-folk, è un progetto di ricerca e contaminazione musicale che mescola il repertorio della tradizione popolare meridionale con influssi di sonorità provenienti da tutto il mondo. I tamburelli suonano i ritmi forsennati della pizzica e della tarantella, incastrandosi con la potenza delle percussioni spagnole, africane e sudamericane, mentre la bottiglia, con il suo tintinnio, richiama il suono della Lucania festosa e saltellante. Le fisarmoniche e la chitarra, con accompagnamenti gipsy-flamenco, fanno da tappeto armonico alle zampogne ispirate alla musica celtica e alle ciaramelle dalle sonorità arabe. L’organetto, elemento portante, libera nell’aria le note dei suoni della tradizione del Sud Italia e le voci raccontano e cantano storie di vita popolare, ricche di amore, coraggio e allegria. Ciliegina sulla torta è il suono dell’arpa viggianese, che con la sua dolcezza incanta e delizia le orecchie degli ascoltatori.

“Le preghiere dei pellegrini affidano a te i loro destini….”, sono queste le parole di uno dei tre inediti di cui sarà composto il nuovo cd in uscita nelle prossime settimane. Il titolo per ora è top secret, ma per certo sarà composto da dieci brani di cui sette tradizionali. Un progetto nuovo – anticipano i musicisti di Viggiano – innovativo ma nello stesso tempo tradizionale, dove zampogna, ciaramella, organetto, archi e fiati si mixano bene con i suoni moderni. Ma anche le voce a far da padrona, con il frontman Mirco Romagnano e Simona Luglio, accompagnati dalle note diffuse dalle mani sapienti di Manuel Lombardi, Rocco Lobosco, Giovanni Romagnano ed  Egidio Tucci.

Non mancando mai di mettere in risalto la Basilicata, Gli Amarimai hanno portato la loro musica anche al di fuori dei confini regionali, ottenendo sempre apprezzamenti e positivi riscontri di pubblico. Non ci resta quindi di aspettare ancora un po’, perchè in sala di registrazione “Electric Town Recording Studio” di Picerno,  in questi giorni sta nascendo questo nuovo omaggio alla Madonna del Sacro Monte di Viggiano, che “Gli Amarimai” presenteranno a tutti.

Potrebbe interessarti
Articoli correlati
Back to top button
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
Close
Close
RICEVI GRATIS LE NOSTRE NOTIZIE