Curiosità da Mondo e attualità

Crypto Winter: potrà influenzare i potenziali investitori?




Il mercato delle criptovalute si è sviluppato in crescendo fino al 2021. A novembre, la sua capitalizzazione di mercato ha raggiunto i 3 trilioni di dollari e il bitcoin ha raggiunto il massimo storico di 68.000 dollari. Tuttavia, ora che siamo nel 2022, il mercato ha subito alcuni blocchi alla sua ascesa. Molti investitori continuano a cercare il valore Dogecoin, ma è davvero la soluzione? Vediamo di capire di più.

Variazioni recenti di Bitcoin

Il 14 gennaio, Bitcoin è sceso del 12% a 36.000 dollari USA, raggiungendo i nuovi minimi da luglio 2021. Il crollo di Bitcoin ha visto un parallelo calo anche in altre criptovalute, spaventando anche chi si apprestava a comprare Dogecoin, con il risultato che un totale di 1 trilione di dollari USA è stato spazzato via dal mercato delle criptovalute.

Ad oggi comprare Bitcoin può essere rischioso se non si conosce la sua storia presente. Il crypto winter non è altro che l’inverno delle criptovalute, che chi si chiede come comprare Bitcoin dovrebbe conoscere bene ad oggi.

Il crollo da gennaio 2022

Il crollo di gennaio ha fatto temere un inverno crittografico agli investitori che si apprestano a scegliere quanto Bitcoin comprare. Questo fenomeno è essenzialmente un calo dei prezzi delle criptovalute senza un aumento in vista da oltre un anno. Il termine è nato durante la recessione che ha visto le criptovalute tra il 2017 e il 2018. Durante questo periodo di recessione, chi stava per acquistare Bitcoin ha visto una diminuzione dei prezzi dell’84%, e si è verificato un effetto domino anche su altre criptovalute.

Molti sono preoccupati che questo non sia un crollo temporaneo, ma piuttosto l’inizio dell’inverno delle criptovalute, poiché quest’anno ci sarà un aumento dei tassi di interesse di mercato. Ciò potrebbe spingere le persone a non domandarsi più dove comprare Bitcoin, quanto piuttosto a tornare a risorse più sicure e ridurre l’entusiasmo per le criptovalute.

Preoccuparsi: sì o no?

Prima di iniziare a preoccuparti di un crollo nel mercato delle criptovalute, è importante analizzare cosa ha causato l’inverno delle criptovalute. Alcuni esperti ritengono che la crescita delle criptovalute nel 2020-21 possa essere attribuita agli assegni di stimolo (denaro inviato dal governo al contribuente per rilanciare la crescita economica) che le persone hanno ricevuto negli anni passati. Una volta che ciò si ferma, naturalmente, anche le criptovalute subiranno un crollo.

Altri credono che l’inverno delle criptovalute non sia iniziato. Invece, il mercato delle criptovalute sta attraversando un periodo di raffreddamento dopo tutto il clamore che lo circonda nell’ultimo anno. Alcuni esperti lo chiamano un periodo di correzione (una rapida diminuzione del prezzo di un asset dopo il picco di valore) per le criptovalute.

Un altro punto da notare è che il Bitcoin ha storicamente attraversato un ciclo di quattro anni. Ogni quattro anni, raggiunge un valore più alto di tutti i tempi e poi subisce una caduta. Questa caduta non è mai inferiore al prezzo più alto fissato nel quadriennio precedente. Questo ciclo di quattro anni è il risultato di un calo dei premi Bitcoin ogni quattro anni (o ogni 210.000 blocchi).

Per concludere

Non si sa di preciso cosa accadrà quando si tratta di Bitcoin, ma visto come è proceduto negli ultimi anni quello che ci si aspetta è una ripresa come ogni altra volta. Staremo a vedere, come spettatori o investitori.

Articoli correlati

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com