Notizie dal Territorio

Il 22 maggio si celebra la “giornata dei lucani nel mondo”

Il 22 maggio, data nella quale nel 1971 il Parlamento approvò il primo Statuto della Regione Basilicata, si celebra la giornata dei lucani nel mondo. Quest’anno la ricorrenza viene ricordata a Torino, dove il Consiglio regionale partecipa al salone internazionale del libro, con un’assemblea delle associazioni dei lucani in Italia ed un incontro sul primo grande esodo migratorio nel periodo post-unitario e sull’emigrazione lucana attraverso il contesto storico italiano.

“Non è un’occasione rituale ma una giusta celebrazione del portato di esperienze e conoscenze che i lucani hanno portato in giro nel mondo – affermano il presidente del Consiglio regionale Francesco Mollica e il coordinatore del Centro Lucani nel Mondo “Nino Calice”, Luigi Scaglione -. La ricorrenza del 22 maggio, voluta da una legge della Regione Basilicata (la n. 10 del 1999), quest’anno ha un importante palcoscenico come quello del salone internazionale del libro, con la concomitante convocazione dell’assemblea delle Associazioni lucane in Italia. E ancor più ospitando la manifestazione nella sede del Consiglio regionale del Piemonte che ha come presidente il lucano doc Mauro Laus”.

E la riunione di domani (ore 15.30 – sala Viglione del Consiglio regionale del Piemonte) sarà aperta proprio da un indirizzo di saluto di Mauro Laus, a cui seguiranno quelli di Vincenzo Laterza, presidente della Federazione delle Associazioni e Circoli lucani del Piemonte, Patrizia Minardi, dirigente dell’ufficio Sistemi Culturali e Turistici, Cooperazione internazionale della Regione Basilicata, Paolo Verri, direttore della Fondazione “Matera 2019”. Seguirà l’intervento di Aurelio Pace, presidente della Commissione regionale dei lucani nel mondo.

Poi, a condurre il viaggio nella storia saranno due autorevoli scrittori come Lorenzo Del Boca e Pierangelo Campodonico, che hanno letto e raccontato i flussi dell’emigrazione italiana attraverso il percorso post unitario e poi nel primo e secondo dopo guerra. Campodonico, direttore del MuMa di Genova parlerà dell’emigrazione lucana attraverso il contesto storico italiano, mentre Del Boca, giornalista e saggista, dell’analisi sociale sul primo grande esodo migratorio nel periodo post-unitario. Le conclusioni saranno affidate al presidente del Consiglio regionale della Basilicata, Francesco Mollica. I lavori saranno moderati dal coordinatore del Centro Lucani nel Mondo “Nino Calice”, Luigi Scaglione.

Potrebbe interessarti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

EMERGENZA Covid-19
in Val d'Agri

X

Adblock Detected

Attiva gli annunci per continuare a visitare il sito.
RICEVI GRATIS LE NEWS