Sport

GS SORDI nella storia, è coppa italia!


I Potentini battono 8-3 i vicecampioni d’Europa del Real e Non Solo (Magenta)

Il sogno diventa realta’: il Potenza gioca una gara incredibile e conquista meritatamente il primo, storico, trofeo della sua esperienza sportiva.

A dire la verita’, il pronostico della vigilia pendeva leggermente dalla parte dei Lombardi ma gli uomini di El Shewiref sono stati autori della partita perfetta, praticamente eroici. Si gioca davanti ad una discreta cornice di pubblico: gli sportivi lucani dimostrano interesse e partecipazione.

Nei primi minuti di gioco, regna sovrano l’equilibrio: due squadre schierate in campo a totale copertura degli spazi, senza concedersi sbavatura o errore alcuno.

Sara’ la qualita’ individuale dei “palleggiatori” rossoblu’ a determinare il risultato finale. Al 6′, il Milanese Vanacore porta in vantaggio il Potenza grazie ad un abile recupero palla a meta’campo e successiva “serpentina velenosa” palla al piede, eludendo gli interventi difensivi di Viler e Blazevic, battendo, con un destro potente e preciso l’ incolpevole D’Ischia. Passano pochi minuti, il Potenza raddoppia: “missile terra-aria” di Oneri su calcio di punizione. D’ Ischia non vede nemmeno partire il pallone. La reazione dei vicecampioni d’ Europa è veemente: i lombardi sfruttano al meglio un ribaltamento di fronte e liberano alla conclusione Lucchese, il quale accorcia le distanze: 2-1. Al 16′, una spettacolare triangolazione tra Viler, Amas e il solito Lucchese, taglia fuori la retroguardia rossoblù e consente al capitano dei vicecampioni d’ Europa di siglare la rete del pari. 2-2. Con questo punteggio, si chiuderà la prima frazione.

La ripresa è un monologo potentino: i ragazzi di El Shewiref superano un iniziale periodo di difficoltà dovuto all’ espulsione per somma di cartellini di Carlos Cuervo. I lombardi non riescono ad approfittare del vantaggio numerico e vanno piano piano “spegnendosi. “

La rete che fa “svoltare” il match a favore dei Potentini è quella di Vanacore: botta secca, di prima intenzione, sugli sviluppi di un corner. 3-2. Da questo momento in poi, é un trionfo rossoblù, i Potentini mettono a segno un incredibile parziale di 6-0 che “stende” definitivamente gli avversari. Vanno in gol Lalic, J. Jakovljevic (2) e ancora, per due volte, Vanacore. Il numero 12 rossoblù cala il poker di realizzazioni personali e si guadagna con merito il titolo di migliore in campo.

Prima della fine del match, Capitan Amas riesce a battere per la terza volta Melfi con una bella conclusione dal limite dell’ area che spegne sotto al “sette”.

Al “PalaPergola”, finisce 8-3.

É qui la festa!

 

Potrebbe interessarti
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com