SportPrimo Piano

Grumentum Val d’Agri senza rivali: 5-2 all’ Arturo Valerio!


MELFI (4-4-2): Pinto, Giacomino, Miglionico, Lembo, Mirabet, Jawdra(20’ st Borjes), Falanga, Cascio, Sogliuzzo, Saurino(10’pt Nardozza) © e Bongermino

A disposizione: Natale, Di Capua, Nardozza

Allenatore: Astudillo

GRUMENTUM VAL D’AGRI (4-4-2) : Siani, Siani, Ambrosecchia ©, Milano, Pellegrini, De Maio(19’st Possidente), Sambataro, Marra (20’st Mastroberti), Scavone, Falco(37’st Sgovio) e Serritella (46’ Briamonte)

A disposizione : Coppola, Botta, Braglia, Sgovio, Mazzotta, Briamonte, Mastroberti, Possidente e Grande.

Allenatore: Volini

ARBITRO:  Iurino di Venosa

RETI : 5’pt Sogliuzzo 20 pt’ Nardozza (M) ; 21’pt  e 29’ st Milano, 25’pt  Aut. Bongermino, 31’ pt Ambrosecchia 36’Serritella (G)

NOTE:  Circa 1000 Spettatori, di cui un centinaio ospiti.

Ammoniti: Sogliuzzo, Saurino, Jadwra, Cascio, Falanga (M); Siani  Pellegrini, Marra (G)

Espulsi: Cascio (M) e Bongermino (M)

Recuperi: 1’st

Calci d’Angolo: 5/7

Fuorigioco: 4/2

All’ “Arturo Valerio” di Melfi, è di scena il big match tra la capolista e la diretta inseguitrice Grumentum Val D’Agri.  I “Gialloverdi” padroni di casa per confermare il primato, i “Biancazzurri” ospiti per il clamoroso sorpasso al vertice. Parte forte il Melfi: al 5’, calcio di punizione perfetto dal limite dell’area da parte di Sogliuzzo. Palla che “muore” all’incrocio, gialloverdi subito avanti. 1-0. Prova a reagire il Grumentum:  al 13’ calcio di punizione dalla media distanza battuto da Marra, palla indirizzata sul palo “lontano”, “torre” di Ambrosecchia e colpo di testa alto sopra la traversa, da due passi, da parte di Serritella. Pinto era battuto, grandissima palla gol per gli ospiti. Si attendeva un pomeriggio di grande spettacolo, così sarà: al 20’, è ancora letale una ripartenza sul settore destro d’attacco locale. Bongermino si invola palla al piede verso il fondo, supera il diretto avversario, scodella un delizioso pallone nel bel mezzo dell’area piccola e trova il neo entrato Nardozza pronto all’appuntamento con il tap-in. 2-0. Siani raccoglie per la seconda volta la sfera nella propria porta.

La reazione valligiana è veemente: al 21’,  progressione sul versante destro d’attacco da parte di Siani, traversone arretrato a cercare il perfetto inserimento al limite dell’area di Milano, la sua conclusione “ a chiudere” sul “secondo palo” con il destro non lascia scampo all’incolpevole Pinto. 2-1. Si riapre tutto. Il Melfi subisce il colpo e arretra ulteriormente il baricentro: i gialloverdi non riescono più  gestire palla a metàcampo, il pressing ossessivo di Milano, Pellegrini e Sambataro costringe i centrocampisti locali a commettere falli  evitabili: già quattro ammonizioni nel primo quarto di gara. Sale senza soluzione di continuità la pressione offensiva del Grumentum. Al 25’, Marra batte un corner “velenoso”, parabola a “rientrare” verso il vertice dell’area piccola, colpo di testa all’indietro  da parte di  Bongermino, traiettoria sfortunata che trafigge incredibilmente Pinto per la seconda volta. 2-2. Incredibile, partita che si rimette in discussione in pochi minuti. Non è finita qui, al 31’ la rete che ribalta completamente le sorti del match:  Falco va via sul settore destro d’attacco, mette un pallone in mezzo per il “terzo tempo” di capitan Ambrosecchia che, di testa, spedisce palla all’incrocio. E’ la rete del sorpasso in campo ed in classifica: 2-3. Delirio dei supporters biancazzurri presenti. La prima frazione si conclude con questo parziale. La ripresa inizia con una fase di “stanca”, il Grumentum rifiata ma il Melfi non riesce ad alzare il baricentro.

Al 13’, i padroni di casa provano finalmente a farsi rivedere dalle parti di Siani: grande uscita bassa dell’estremo difensore biancazzurro a chiudere una buona conclusione sul “primo palo” da parte di Nardozza. Finisce qui il match per i Federiciani, di qui in avanti sarà un monologo biancazzurro. Le espulsioni di Cascio e Bongermino riducono al minimo le residue speranze gialloverdi. Riparte, dunque, inesorabile l’”assedio” biancazzurro:  al 20’, conclusione di pochissimo alta sopra la traversa da parte di Falco: gran botta dalla lunga distanza che “sibila” alla destra di Siani. Al 25’, ancora Grumentum oramai sul velluto: Falco aggancia il pallone a metà campo, avanza indisturbato fino al limite dell’area e serve un pallone d’ “Oro” a Sambataro, il quale conclude di prima intenzione con il destro colpendo il palo. Al 29’, il gol che chiude il match: il solito Milano raccoglie una palla vagante al limite dell’area e trafigge Pinto con un destro radente che, per la verità, non pareva irresistibile. 2-4. Prima della fine del match, c’è spazio per la quinta rete valligiana: Serritella conclude in rete, da pochi passi, l’ennesima ripartenza a campo “aperto” da parte degli uomini di Volini.

 

Il Verdetto è chiaro: All’Arturo Valerio di Melfi, domina il Grumentum. Finisce 2-5, il campionato di Eccellenza ha una nuova capolista.

Potrebbe interessarti
Back to top button
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com