Notizie dal Territorio

“Golf Club Giorni” a Pignola


Pantano l’Oasi del lago di Pignola (Una volta detta peschiera), un potenziale da tutelare e valorizzare la famiglia Patrone sempre a fianco della perla del paesaggio pignolese. Il tutto in un quadro normativo estremamente complesso che coinvolge molteplici soggetti, spesso (come troppo di frequente accade) con contrapposizione di natura politica o il farsi scudo da parte di altri soggetti (di natura economica) dietro a facoltà attribuite da norme di varia natura e livello.

Alla Patrone e Mongiello non interessa di certo il conflitto di carattere politico, ma è di primario e assoluto interesse creare le condizioni per avere regole certe a tutela del territorio (Dai cinghiali presenti in zona ad un minimo di fruibilità del lago esempio concreto mettere barche a vela, per le passeggiate panoramiche, alla pesca sportiva, eventi sportivi e culturali, ai campeggi per chi viene da fuori come fanno e sono abituati  i turisti del Nord Europa cioè: ”Creare tutte quelle opportunità vincenti che potrebbero venirsi a creare in futuro: “Gli stranieri ci amano ma con il lago vuoto scappano…è  la triste considerazione! fare concretamente l’assetto ottimale dei lago di Pignola” è la preghiera di Paolo Patrone ex sindaco di Pignola dal 1994 al 2003 che aggiunge :“Se solo offrissimo di più ai turisti… i nostri vicini verrebbero al lago davvero volentieri. Se solo offrissimo di più!  ….”. la nostra parte la facciamo sempre con l’Aperigolf.

Cosa è Aperigolf?

Metti un giovedì sera, dopo una lunga e stressante giornata di lavoro, ritrovo con gli amici in un “Golf Club Giorni” che rappresenta uno dei più prestigiosi della Regione Basilicata …definito dai golfisti di fuori regione che sono venuti appositamente per giocare : “Un piccolo gioiello: rilassante, colorato, perfetto per giocare , accogliente… la location perfetta per un aperitivo, c’è una terrazza con vista mozzafiato sullo skyline dell’Oasi del Lago di Pignola.

Accanto la sala riservata al Virtual Golf con un professionista figli d’arte Nicola & Giovanni Patrone, e le cugine Ornella e Giovanña Mongiello pronti ad accoglierti e, Pasquale Fabio  -Green keeper – , mente e braccio oramai completamente fuso con il manto erboso ,insieme a Gino Falce detto il “saggio” colui che ci corregge e ci guida quando ci facciamo prendere dalla foga ci dicono gli imprenditori e di Marino Vincenzo “Speedy Gonzales” mani e piedi capaci e veloci, ed il Maestro Gonzalo Caponi Head Pro, per darti trucchi sul tuo swing (Lo swing è il movimento che si esegue nel golf utilizzato in tutti i tipi di colpi per far partire la palla verso l’obiettivo facendola alzare.), mentre sfidi gli amici sul “Golf Club Giorni”.

Il tutto tra cocktail e finger food : non siamo a New York, Porto Cervo, Porto Rotondo oppure sulle mitiche terrazze di Torino, Milano o Roma ma siamo andati a scoprire quanto sia “Cool” il Golf Club Giorni: situato nelle campagne nel cuore della Basilicata, sotto le montagne di Pignola, nel Parco Nazionale dell’Appennino Lucano, a due passi dall’oasi del W.W.F. del Lago Pantano di Pignola.

Dopo il Golf Club Metaponto immerso nella bellissima campagna metapontina luogo in cui sport, comfort e natura si conciliano perfettamente, la Basilicata offre da pochi mesi con il Golf Club Giorni la promozione del turismo, della cultura, dello sport, compito reso più agevole dall’operato di imprenditori capaci, professionali e appassionati d’imprese che come Patrone & Mongiello, contribuiscono a rendere la nostra regione ancora più accogliente.

Ma “Golf Club Giorni” è anche il tassello di un progetto più ampio di accoglienza per una clientela amante dei silenzi della montagna e del relax a totale contatto con la natura, cui piace sciare d’inverno e fare passeggiate nei boschi d’estate, in un’area che si presta anche a itinerari escursionistici a piedi e a cavallo, al trekking e al cicloturismo.

Vino, golf e turismo: in queste tre parole è racchiuso un sogno che si sta realizzando. Infatti da lunedì 26/07/21 il Golf Club Giorni sta seguendo i seguenti orari di apertura: 9:00-19:00 per quanto riguarda il campo e il driving range, mentre la Club House è aperta fino alle 21 per ospitare gli aperitivi su prenotazione. –

Sono ufficialmente aperti i corsi per i principianti con il maestro Gonzalo Caponi che si può contattare al 3356603648.

Il campo di golf è stato creato con sudore, nervosismo, sacrificio ma anche gioia e risate; con diversi protagonisti di questa meraviglia tende a sottolineare con orgoglio Nicola Patrone il gestore della struttura che continua: “Un grazie va a tutto il personale per aver dato la possibilità di vivere un esperienza così emozionante quanto faticosa. All’inizio sembrava un sogno irraggiungibile ma solo insieme siamo riusciti a far diventare quel sogno realtà ci affermano i responsabili della struttura”.

Dietro i figli c’è Paolo Patrone definito Metà ottimista, metà pessimista-  Presidente del Cda (Consiglio di amministrazione) della Patrone & Mongiello Spa e KH Automotive srl con due stabilimenti in provincia di Potenza, ed un altro a Nysa (Wroclaw-Breslavia) in Polonia dove vengono realizzati componenti per la maggior parte destinati alla sicurezza delle auto.

Un segnale importante per la Basilicata, per il Capoluogo di Regione ed il comune di Pignola.

Per chiarirci un po’ le idee, abbiamo telefonato abbiamo preso appuntamento: ecco il riassunto della lunga chiacchierata veloce ma concreta durata la bellezza di 18 minuti con Paolo Patrone ed il suo futuro “Bivio del 2021” un vero lucano errante, un vero e proprio: “Mental Winner”.

Due giovani tecnici, Paolo Patrone e Michele Mongiello, entrambi dipendenti di primarie aziende internazionali. Anche se giovani avevano un know how di primo ordine dovuto agli studi effettuati ed ai circa 10 anni di esperienza tecnica maturata con i suddetti gruppi nei settori più sensibili ed importanti nell’ organizzazione aziendale.

I continui investimenti hanno portato l’azienda a posizionarsi nel proprio settore tra le più interessanti del panorama Automotive-Italia. Oggi l’azienda risulta modernamente strutturata con circa cento dipendenti.  La spinta continua verso l’innovazione tecnologica e la diversificazione dei processi produttivi hanno permesso di superare periodi di crisi evitando il ricorso agli ammortizzatori sociali negli ultimi 33 anni e di posizionarsi in crescita in un mercato sempre più difficile, globale , competitivo e affascinante!.

Paolo Patrone amministratore delegato della Patrone & Mongiello Spa, con orgoglio ci tiene a mostrare nel suo studio un bel quadretto dato dai ragazzi nel lontano 1995 dalla classe 3D della scuola elementare di Pignola per gli auguri di Pasqua quando faceva il Sindaco : “Porta Amicizia Oppure Lealta’ Onestà Pace Amore tra la Ragazzi Ordine negli Edifici” acronimo del suo nome e cognome.

Paolo Patrone ci ha colpito anche con il suo illuminante anedotto terapeutico, delle vere e proprie lezioni di vita che aprono l’anima e ricongiungono ai veri valori della vita: “Il primo mese ad ogni cambio classe annuale i professori non mi conoscevano in aula, perchè il mio primo giorno di scuola per me era il 15 novembre in quanto andavo fino ad allora-quinto di otto figli -a lavorare ,a fare il muratore ,i ragazzi di oggi hanno bisogno di esempi e di incoraggiamento, di fiducia …sempre con gli smartphone , devono capire che “E’ un mezzo, una tecnologia da usare e no essere una vera e propria dipendenza!. ….Si può osare anzi si deve osare, il mio motto è fare, fare e fare noi vogliamo e possiamo! Io mi laureavo mentre contemporaneamente lavoravo è uno dei miei piccoli segreti la grande forza di volontà”.

Difficilmente si mostra o si incontra il Dott. Paolo Patrone -noi siamo stati fortunati che ci ha concesso il suo preziosissimo tempo-preferisce far parlare i fatti alle parole, continua nella nostra conversazione: “La scuola deve fare il suo compito costruire la mentalità dei ragazzi educarli, farsì, che diventino  vere e proprie spugne pronte ad assorbire cultura, tecnologia e vita, è la tappa della curiosità a tutto campo, essere degli inesauribili, al resto ci pensiamo noi sul campo come formazione professionale …il ragazzo/a devono essere motivati e devono avere il piacere di alzarsi la mattina e venire a lavorare , imparare e mettersi in gioco, ed a chi non adatto in quanto possessore di “altre peculiarità” indichiamo altre strade da percorrere anche con il nostro aiuto”.

Ci invita a trascorrere nel prossimo autunno con scarpe antinfortunistiche una giornata intera con gli alunni per far capire la mentalità e l’organizzazione della sua fabbrica”.

Il suo gruppo è un’azienda “Verde“ si occupa dello stampaggio metalli a freddo e nel settore dei trattamenti di superficie. La Patrone e Mongiello è specializzata nella deformazione a freddo di lamiera d’acciaio, acciaio alto resistenziale, acciaio inox, alluminio, ottone e materiali metallici in genere. “L’unico posto in cui successo viene prima di sudore è il dizionario. George Bernard Shaw” è costituisce la sua migliore frase motivazionale del Dott. Paolo Patrone.

Quando la parola ”sacrificio” è l’unico tassello per raggiungere il successo che è un istante di felicità, costruito con tantissimi attimi e anni di sudore ci affermano i due imprenditori : “Noi non tagliamo tappetini, non siamo facilmente sostituibili né mi pare nessuno ci voglia sostituire. Siamo fornitori di parti ad alto contenuto tecnologico. I pezzi che noi produciamo sono il frutto di un percorso di codesign, di prove in laboratorio e su strada fatte con i nostri committenti. Per sostituire un fornitore con queste caratteristiche ci vuole tempo molto tempo. E i rapporti con le aziende dell’auto sono molto più strutturati e forti: i fornitori sono integrati e una volta giunti al codesign è una follia rinunciare. A parte che poi bisogna sempre trovarli i sostituti. E comunque a spazzare via luoghi comuni, il nostro mondo, quello dell’Automobile (Automotive) è difficile, pesante, globale, ma affascinante e formativo. Non è palestra, ma vita …. Scuola di vita !.

“L’attrattiva dei campi da Golf è fornita dal disegno e dal livello di manutenzione nel quale esso si trova. L’estetica dei campi modifica radicalmente le decisioni dei giocatori ed i loro flussi verso questo o quel percorso. Ciò è valido per i giocatori “stanziali” ed ancora di più per i turisti che decidono la destinazione delle loro vacanze in funzione della bellezza dei percorsi. Le condizioni del verde, i percorsi, e le difficoltà del campo dunque sono la vetrina del “Golf Club Giorni”.

Il Golf Club Giorni è il luogo in cui poter fare sport, trovare confort e relax immersi nella natura a due passi dall’oasi del W.W.F. del Lago Pantano di Pignola

Ha inizio da quest’anno 2021la sfida a 9 buche (presto ci dicono si arriverà a 18).

Lo sport con più iscritti e più praticato al mondo, non di elites, ma con un’etica particolare ed affascinante, e poi un polo attrattore per tutti gli appassionati del Mezzogiorno e d’Italia dello sport di Tiger Woods.

Il mega campo da golf si estende su una superficie di 60 ettari, proprio vicino al lago di Pignola.

Le sue caratteristiche sono proprio l’originalità dell’idea del mega campo da golf, che fa da cerniera al turismo del capoluogo lucano e quello della montagna Potentina.

Le sue caratteristiche principali del progetto sono riqualificazione dell’esistente, ecocompatibilità ed ecosostenibilità.

La grande disponibilità della risorsa acqua e la temperatura fresca rendono possibile la realizzazione di un tappeto con caratteristiche scozzesi, e anche nella stagione estiva permettono il buon funzionamento della struttura.

La fruibilità è garantita, infatti, per 12 mesi all’anno.

Oltre al campo, il progetto prevede la realizzazione di una Club House con la quale verranno garantiti servizi di elevata qualità. E’ prevista anche la realizzazione di un Giardino d‘inverno con laghetto balneabile e relativa SPA.

Si tratta di un tipo di offerta rivolta soprattutto ad turismo verde, colto e di qualità.

Un’impresa in grado di creare posti di lavoro (25-30 unità) compreso il personale impegnato nei servizi di ristorazione ed accoglienza, si, infatti è prevista per l’anno prossimo l’apertura di 7 baite-verdi, belle, accoglienti , e riscaldate solo da sua maestà il Sole , come del resto tutti i servizi del campo da golf.

Una promessa fatta anni fa. «Nonno ti prometto che questo piccolissimo vigneto diventerà enorme e bellissimo». Nicola Maria Patrone era solo un ragazzino quando fece questa promessa a nonno Nicola che teneva tanto alla sua piccola vigna di «uva francese» a Pignola, a 850 metri di altitudine a ridosso di Potenza, nel Parco nazionale dell’Appennino lucano. Ed è proprio da quella promessa di bambino, che nel 2009, con il fratello Giovanni e le due cugine Giovanna e Ornella, tutti tra i 30 e i 34 anni, matura l’idea di “Cantina Giorni”, dall’acronimo dei nomi dei quattro soci.

Nicola Maria Patrone, 33 anni, nasce in una famiglia di imprenditori che operano nel settore dell’automotive, core business del gruppo Patrone & Mongiello spa,

Ḕ la passione per la sua terra a spingerlo a investire insieme alle cugine Giovanna, Ornella ed al fratello Giovanni Lorenzo, anche nella vigna del nonno e dar vita a un’azienda vinicola di circa sei ettari in Basilicata tra le montagne di Sellata Pierfaone e la Riserva Regionale del lago di Pignola a valle, dove si estendono i suoi vigneti di Cabernet Sauvignon.

«E pensare – ci ricordano la famiglia Patrone – che mi fa sorridere ancora l’immagine del nonno 80 enne che agitava il bastone nella grotta-cantina e diceva che non capivamo nulla di vino quando sostituimmo le sue vecchie botti di legno (adesso in mostra nella SPA della Dimora Storica a Pignola) con quelle di acciaio, che con barriques di rovere francese sono la culla dei nostri vini, i cui vitigni più adatti al territorio sono stati selezionati anche dall’Università della Basilicata»

Ma anche la Dimora Storica nella cornice dell’intatto e splendido centro storico di Pignola; “Dimora” ormai esempio di restauro conservativo e di valore, di prossima apertura in settembre con suite dove rivivere la vita di secoli passati, e la meraviglia tattile di toccare arredi e cose appartenute a generazioni di vite e costumi di genti di allora. Dove gli occhi vedranno gli unici soffitti e pareti, dipinti ed affrescati rimasti in Provincia. Dove immaginare il ritorno a cavallo del barone e le lunghe trecce della baronessa, ed immergersi nell’area benessere, nelle acque dolci e minerali appena sgorgate delle sorgenti di Pignola. Specialmente dopo aver praticato il golf nel

“Golf Club Giorni” che riesce a sorprendere per difficoltà di gioco ed ostacoli impegnativi. Buona buca a tutti.

Antonio Corbo

Potrebbe interessarti
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com