Curiosità, Notizie dall'Italia e dal Mondo

Gioco online: i dati per i casinò digitali relativi al 2019

Sono stati pubblicati i primi dati che fanno riferimento alle quote di mercato ottenute dal comparto del gioco online, dove emerge in particolare il buon andamento e il risultato raggiunto dal comparto dei casinò online. Ci sono alcune aziende che hanno aumentato il proprio utile e il fatturato, dimostrando come il momento per il gioco online, sia favorevole, almeno per quanto riguarda il mercato europeo inerente ai casino digitali. Guadagnano punti percentuali importanti, durante questa prima parte dell’anno società presenti in questo settore rintracciabili nei portali come Casinoonlineaams.com, siti come Snai, Goldbet e Starcasinò  hanno agguantato il 4,86% delle quote di mercato, ottenendo una percentuale maggiore rispetto a quella dell’anno passato; si tratta di un dato parziale, che però ci mostra come i casinò online abbiano saputo intercettare nuove fasce di pubblico, grazie alla loro offerta attuale.

La somma complessiva per il mese da poco trascorso di aprile, parla di 67,4 milioni di euro, con un valore in crescita che esclusivamente per il settore del gioco online vale un +16,1%, nonostante un inizio d’anno non certo semplice, in termini di programmazione, con prospetti di spesa che erano dati quasi in perdita. Invece è stata registrata una crescita piuttosto costante, lungo questa prima parte del 2019, tanto che si passa dal dato mensile a quello che potrebbe interessare il primo semestre, con un +12,7% già raggranellato per i primi quattro mesi, ma che come da previsione dovrebbe restare costante sopra il 10% anche per il prossimo bimestre.



Si tratta naturalmente di dati parziali che vanno letti in una cornice e in un contesto più ampio, specialmente se si va a scorporare l’intero pacchetto del gioco online, che oltre ai casinò digitali, include anche le poker room, con skill games e poker da torneo, senza dimenticare l’offerta legata al betting online.

Le cifre che riguardano il poker indicano in effetti una lieve flessione, che è stata valutata tra il 3 e il 5%, con il poker da torneo, leggermente in avanti rispetto alle altre attrattive affini. Proprio per questo motivo si passa dal 17% di crescita al 12-13%, mentre la spesa complessiva ammonta a 273 milioni di euro per i casinò online, a cui bisogna poi aggiungere i 24 milioni per il poker cash.

Tutto sommato il dato riflette il momento particolare che il gioco online sta attraversando, visto che l’offerta è quasi tutta legata alle performance date dai giochi che vengono praticati direttamente da smartphone e tablet. La percentuale di utenti attivi da dispositivo mobile ha già raggiunto il 66% del traffico totale, segnale evidente che il gioco si sta spostando quasi del tutto verso questo tipo di attività.

Non a caso l’unico tipo di gioco in perdita risulta essere il poker online, che è meno funzionale per essere praticato da smartphone. Tuttavia questo tipo di analisi è un po’ semplicistica, visto che i giochi da casinò stanno ottenendo buoni risultati, già da 4-5 anni a questa parte. Un segnale chiaro ed evidente del fatto che per la pokermania non è più in grado di ottenere quei risultati che erano in parte legati al successo dell’hype dovuto al Texas Hold’Em.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

Close
WhatsApp Attiva GRATIS le news sul tuo Whatsapp