Primo PianoSocietà e Cultura

Evento finale la “Carovana dello Sport Integrato” a Villa d’Agri


La diversità può raccontarsi in modi diversi, la diversità patrimonio comune, la diversità è un ponte che si costruisce fra l’umanità che è varia, la diversità è tante cose, la Carovana dello Sport Integrato, cogliendo adesioni, dal mondo sportivo a quello scolastico, a quello istituzionale, ha dimostrato che il fare integra la diversità in modo pratico, attraverso lo sport.
Dopo un bel viaggio in tutte le regioni e città d’Italia, la Carovana torna a Marsicovetere Villa d’Agri con un carico di esperienze e valori condivisi.

La cronaca della giornata in Villa d’Agri ci ha raccontato momenti di partecipazione che hanno sfiorato la commozione nei partecipanti quando, accolti dai bambini delle scuole elementari, abbiamo ascoltato e “visto” l’Inno di Mameli cantato con la voce e con la lingua de segni, abbiamo percepito il suono attraverso palloni che risuonavano all’ascolto della musica investendo il senso tattile.
Man mano che si susseguivano queste emozioni, il palco si arricchiva di interventi, ottimamente coordinati da Laura Aulicino referente del progetto per la Regione Basilicata. Autorità civili, scolastiche e sportive portavano le loro testimonianze sul proprio operato a favore dell’inclusione.
Tornando alla Carovana, diciamo che ha fatto il pieno di emozioni attraverso un’attività sportiva: il football integrato, la cui esecuzione, abbiamo appreso, rinforza l’autostima e la motivazione a partecipare.
Insieme all’attività sportiva anche alcuni documenti che aiuteranno la Carovana a continuare il suo viaggio: La carta dei valori, un book fotografico, un calendario 2020.
La condivisione dell’esperienza con gli stakeholder interessati crea la premessa per la creazione dell’auspicato “Polo Regionale dello Sport Integrato”
Ed allora buon viaggio ad una carovana che non si ferma, ma vuol riprendere il suo cammino nella nostra comunità, noi della FISDIR saliremo a bordo.

Michele Giorgio

Delegato regionale FISDIR Basilicata

 

I presenti alla manifestazione Maria Giano Dirigente Scolastica Istituto Omnicomprensivo Marsicovetere, Sindaco di Marsicovetere Marco Zipparri, Ass. alle Politiche Sociali Patrizia Bruno Ass. allo Sport Michele Varalla, in rappresentanza dell’Ente Parco Nazionale Appennino Lucano Val d’Agri Lagonegrese il Neo Sub-Commissario Ennio Di Lorenzo, Leopoldo Desiderio Presidente Coni Basilicata, Andrea Bruni Responsabile Ufficio Progetti CSEN Nazionale,  Michele Giorgio Delegato regionale FISDIR Basilicata, i referenti interni del progetto dell’Istituto dell’ITA Laverio Latorre, Maurizio Marchese, Antonio Cequa, Referente CSEN Regione Basilicata del progetto Laura Aulicino.

Hanno collaborato gli insegnanti dell’Istituto Tecnico Agrario, in particolare al Prof. Michele Bitetti e Prof. Michele Barrile che hanno contribuito alla buona riuscita delle attività previste dal progetto; all’insegnante di musica Domenica Rosa Marinelli per la direzione musicale e alle maestre e ai maestri della scuola primaria per l’impegno e la collaborazione per la presentazione musicale.
Sport e musica un legame indissolubile.

L’accoglienza musicale ha visto protagonisti i bambini delle classi 5 della scuola primaria di Villa d’Agri – Marsicovetere, con l’Inno Nazionale – Interpretato con il linguaggio dei segni, Inno alla gioia – Eseguito con flauto dolce, Lo scriverò nel vento di Zülfü Livaneli – una prima Interpretazione con il coro – una seconda interpretazione con un’attività sperimentale sensoriale TOCCARE LA MUSICA.

Back to top button
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

Close
Close
LASCIA UN "MI PIACE"