Petrolio in Val d'AgriPrimo Piano

Eni rinuncia alla procedura Via nazionale per il nuovo pozzo “Alli 5”



Dopo il parere contrario della Regione Basilicata al nuovo pozzo idrocarburi “Alli 5” nel 2018, il ministero dell’Ambiente accoglie, oggi, la rinuncia Eni alla procedura di Valutazione d’impatto ambientale nazionale per la sua realizzazione, archiviando il tutto.


Sulla stessa postazione di località Civita di Marsicovetere, però, insistono anche i due pozzi “S.Elia 1” e “Cerro Falcone 7”, autorizzati nel 2015 dalla Regione Basilicata. Il rinnovato scenario nella “contesa fossile” in Val d’Agri e il cambio delle strategie energetiche.

Per leggere l’articolo l’articolo completo clicca qui

Redazione

Il nostro non è solo un sito d’informazione. È il sito di una comunità che viene raccontata con aggiornamenti continui sotto forma di testi, foto e video. Per qualsiasi informazione o per contattarci potete utilizzare l'indirizzo email: info@gazzettadellavaldagri.it
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

error: Contenuto Protetto !!
Close
WhatsApp Attiva GRATIS le news sul tuo Whatsapp