Politica

Dopo la proposta di Cicala, il Sindaco di Latronico De Maria insiste per la Lauria-Candela


Due proposte chiare e nette per portare benefici economici non solo alla Val d’Agri ma a tutto il territorio sud-est lucano. Al centro sociale di Villa d’Agri giovedì scorso se ne è parlato nell’incontro denominato: “uno scenario di sviluppo possibile per la Basilicata“. Potenziare i collegamenti trasversali della Regione per migliorarne la viabilità, la proposta del Sindaco di Viggiano Amedeo Cicala parte da un’idea che circolava da anni in Val d’Agri ma con una rinnovata spinta da parte del Comune di Viggiano in primis coinvolgendo anche i Comuni di Marsicovetere, Padula e Montesano sulla Marcellana. L’idea è quella di collegare la SS598 all’autostrada del Mediterraneo con un tratto viario di circa 17 km e il potenziamento del raccordo Saurina-Basentana.

A poche ore da queste proposte il Sindaco di Latronico, Fausto De Maria, ripropone a gran voce di “rispolverare” il famoso progetto della Lauria-Candela. Ecco quanto riporta sulla sua pagina facebook:

“Apprendo dai giornali delle proposte dei sindaci della Val D’Agri di collegamento della fondovalle dell’Agri all’A2 del Mediterraneo. Una buona cosa!
Però rispetto ad arrivare 10 o 15 minuti prima sull’autostrada, la cosa più importante per le varie aree della Basilicata rimane sempre quella di collegarsi più velocemente con un’altra area della Basilicata.
Per questo motivo è necessario collegare le 4 strade a scorrimento veloce lungo proprio le valli dei principali fiumi (Bradano, Basento, Agri, Sinni) per unire la nostra Basilicata e toglierla dall’isolamento del suo entroterra.
La LAURIA-CANDELA era un ottimo progetto e purtroppo sarà rimasto chiuso in qualche cassetto perché negli ultimi anni nessuno ne parla più.
Almeno si potrebbe recuperare qualche tratto ipotizzato, anche modificandolo, per collegare qualcuna di queste strade a collegamento veloce.
Chiedete quando ci mette un cittadino ad andare da un paese della Sinnica ad uno della Val d’agri oppure ad andare a Potenza, per poi non parlare per arrivare a Melfi.
Uniamo la Basilicata e rendiamola più competitiva con un collegamento veloce da Sud a Nord, e così tanti comuni usciranno anche dall’isolamento!
Ognuno di noi su questo facesse sentire la propria voce!”

Back to top button
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

error: Contenuto Protetto !!
Close
Close
WhatsApp SEGNALA UNA NOTIZIA