Curiosità, Notizie dall'Italia e dal MondoSport

Donne in Formula 1 dal 2019: in arrivo la W Series


Pensate che siano ancora attuali i detti quali “Donne e motori, gioie e dolori… donne al volante pericolo costante”? Le ultimissime news delle sezioni ‘motors’ sono la prova provata che siano proverbi obsoleti, perché il gentil sesso è pronto ad una sfida all’ultimo giro. Anno nuovo, piloti nuovi, di cromosoma XX per la Formula 1. Il 2019 è l’anno in cui il genere femminile debutterà in pista e tante saranno le novità. Andiamo con ordine; è ufficialmente nata infatti, la W Series, una serie monoposto per sole donne che, anche se di categoria minore, sarà un trampolino di lancio – ops! Mi correggo – una piattaforma di lancio, per le più talentuose che vorranno accedere alle categorie più importanti, in un confronto alla pari con i loro rivali maschili. Il campionato di serie W è ispirato alle due lady, la pioniera Maria Teresa De Filippis e Lella Lombardi, approdate nel Gran Premio di Formula 1, rispettivamente nel 1958 e nel 1974. Cosa sappiamo della gara? La W Series 2019 schiererà una griglia composta da vetture tutte uguali, delle monoposto Formula 3 Tatuus F3 T-318.

La vettura è spinta da un motore 4 cilindri 1.8 litri turbo da 270 CV con cambio a 6 rapporti. Si contano un totale di sei gare-evento, della durata di trenta minuti, che si svolgeranno a partire da maggio sui circuiti europei più famosi, gli stessi ad aver da sempre ospitato la Formula 1. Tra le donne in concorso (18-20 in totale), si sfideranno i migliori talenti del motorsport internazionale e che avranno superato rigorose preselezioni, tra cui il test al simulatore, i test reali e le prove fisiche. A deciderne l’accesso in serie saranno i giudici: David Coulthard, Dave Ryan, Matt Bishop, gli stessi che alleneranno le ‘pilotesse’ agli step successivi di gara. Coinvolto nel progetto anche Adrian Newey, direttore tecnico del team Red Bull di Formula 1, il quale ha dichiarato: “Sono convinto che ci siano poche donne nel motorsport non per incapacità ma per mancanza di opportunità”. Dunque, nel 2019 vedremo, quelle ragazze che vorranno inseguire il loro sogno con un casco, che non sarà quello del parrucchiere, ma quello di un’auto da corsa in W Series.

di Michela Castelluccio

Potrebbe interessarti
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com