Salute

Donazione sangue e plasma il 28 giugno dopo il lancio “progetto plasma” in Basilicata


Lo scorso 16 Aprile, a Lauria, si è tenuta la 40^ assemblea regionale dell’Avis ed in quella occasione fu annunciato il via ad un progetto molto importante, ottenuto ”con non poca fatica e molta tenacia” (Sara de Feudis – Presidente Avis Regionale).

Così, dopo il primo evento per il lancio del progetto presso l’UDR di Potenza effettuato il 10 giugno scorso, anche noi di Avis di Marsicovetere siamo pronti a condividerne l’attuazione e l’idea programmatica.

Per dar seguito all’evento sopra citato, l’AVIS Comunale di Marsicovetere ha programmato per mercoledì 28 giugno, dalle ore 7:30 alle ore 12:00, presso la propria sede al Kiris Hotel, una seduta mista di donazione sangue e plasma.

Qualche settimana fa abbiamo divlgato una informativa completa riferita alle donazioni di emocomponenti, ma perché donare il plasma?

Il plasma é la parte liquida del sangue e serve anche a produrre medicinali plasmaderivati come l’albumina o le immunoglobuline, utilizzati per diverse terapie gratuite e salvavita, da quelle per le malattie del fegato, fino ai trattamenti antitetano. Purtroppo, le donazioni di plasma non bastano a coprire il fabbisogno nazionale di tali farmaci e il Servizio Sanitario Nazionale deve in parte acquisirli sul mercato internazionale. Gli effetti della pandemia di COVID-19, poi, hanno creato negli ultimi anni ulteriori problemi nell’approvvigionamento di questi medicinali, rendendo il plasma donato una risorsa ancora più necessaria.

Il dubbio di tanti è se è meglio donare sangue o plasma.

Non ci sono donazioni di “serie A” o di “serie B”, e sia il sangue intero che il plasma sono indispensabili ai pazienti per terapie salvavita. La donazione di plasma è più “leggera” per l’organismo perché non comporta un abbassamento dell’emoglobina nel sangue e potrebbe essere più indicata per le donne, ad esempio, che generalmente presentano livelli più bassi rispetto agli uomini.

Il plasma non ha il caratteristico colore rosso, bensì giallo, è formato soprattutto da acqua, che rappresenta approssimativamente il 92% del suo peso, il plasma, ovvero il 55% del sangue totale circolante, è costituito da molte sostanze, tra cui: proteine, molecole organiche (glucosio, aminoacidi, lipidi, ormoni, composti di scarto azotati come urea ed urati), ioni (sodio, potassio, cloro, idrogeno, calcio e bicarbonato); sostanze gassose (ossigeno ed anidride carbonica), oligoelementi e vitamine.

Detto questo, noi di Avis Marsicovetere sosteniamo che la soluzione è una: donare. Sono già molti nella nostra valle e nel nostro comune che donano e di questi in tanti sono donatori periodici, ovvero persone che da molti anni donano in maniera ricorrente. Cosa spinge queste persone a donare il proprio sangue ripetutamente a persone che fondamentalmente non conosce e probabilmente non incontrerà mai nella vita? Il fatto che la vita di una persona possa dipendere dal nostro contributo è sicuramente un motivo valido per non mancare l’appuntamento con la donazione. Inoltre, non bisogna sottovalutare il fatto che i donatori siano sottoposti a controlli gratuiti molto approfonditi. Il sangue, infatti, rappresenta una finestra importantisisma sul nostro stato di salute e permette di rilevare patologie, come ad esempio la leucemia, anche molto precocemente.

Per questo motivo ricordiamo che con la donazione di sangue o plasma sono garantiti numerosi esami di laboratorio che ti verranno recapitati al domicilio o sulla mail.

 

Articoli correlati

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com