Cronache

“Disponibile, onesto e leale”. Così i suoi colleghi ricordano il sovrintendente della Polizia stradale, Ippazio De Paola




Colonna storica della Polizia stradale di Lagonegro, Ippazio de Paola, è venuto a mancare a soli 56 anni la settimana scorsa per un malore improvviso.

Al funerale, celebrato nella concattedrale di Lagonegro dal vescovo Vincenzo Orofino, erano presenti oltre a tutti i suoi colleghi di reparto, a cui era legatissimo, anche quelli di molti altri Uffici e Forze di Polizia che si sono stretti alla moglie Anna ed all’amatissima figlia Eliana.

De Paola era nato a Matera il 23 ottobre 1966  e aveva vissuto la sua infanzia a Santa Maria di Leuca, frazione del comune di Castrignano del Capo, in provincia di Lecce. Entrato nella Polizia di Stato il 20 luglio 1985, era stato assegnato, da Agente ausiliario al XV° Reparto Mobile di Taranto, Dopo il corso da Agente, l’8 dicembre del 1987 aveva avuto come destinazione la città di Lagonegro, dove poi era rimasto sposandosi e mettendo su famiglia.

Per quasi 35 anni ha svolto servizio operativo nella Polizia stradale di Lagonegro. Era un uomo allo stesso tempo forte e gentile – dicono i suoi colleghi – serio e umorista, un poliziotto preparato e dalle grandi doti umane, un amico vero in tempi buoni e soprattutto in quelli brutti. Ippazio resterà sempre nei nostri cuori, sarà sempre dentro ognuno di noi, perché Lui non era un semplice collega ma l’Amico sempre presente. La sua disponibilità, onestà e lealtà a livello professionale (con la sua grande passione per la Polizia Stradale) e soprattutto umano lo rendevano unico come il nome che portava”.

Articoli correlati

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com