Notizie dal Territorio

Digital Health Trends 2017: le nuove frontiere della salute digitale


Si sta affermando la tendenza a utilizzare tecnologie esclusive nel campo della salute e del benessere, grazie a investimenti su startup dedicate. Ecco le più interessanti del 2017

Già da qualche tempo si sta registrando nel mercato l’affermazione di tecnologie esclusive nel campo della salute e del benessere. La cosiddetta “Digital Health”, infatti, sta diventando sempre più accessibile al pubblico. Gli investimenti delle startup che si occupano di salute digitale e assistenza sanitaria sono in crescita e risultano promettenti in termini di digitalizzazione della nostra salute. Ecco qualche esempio delle novità del 2017.

Assistenza e monitoraggio biometrico 7 giorni su 7
La FDA (Food and Drug Administration, ovvero l’agenzia governativa americana che si occupa della regolamentazione dei prodotti alimentari e farmaceutici) ha approvato dispositivi e sensori da indossare che consentiranno un monitoraggio accurato 24 ore su 24, 7 giorni su 7.
Questi strumenti raccoglieranno dati, da condividere con il centro medico, che saranno poi inviati agli smartphone e successivamente reindirizzati al cloud. Grazie all’aiuto di analisi e software dedicati, il cloud sarà in grado di trasmettere dei feedback all’utente.

È già a disposizione del pubblico una grande quantità di dispositivi simili, tanto che Amazon ha pensato di creare un marketplace dedicato a questo tipo di strumenti diagnostici utilizzabili da casa. L’anno scorso ne sono stati venduti milioni.

Assistenza a domicilio per anziani e pazienti con patologie croniche
A causa dell’invecchiamento della popolazione, l’assistenza domiciliare è diventata una parte fondamentale delle cure sanitarie. Malattie cardiovascolari, artrite, problemi legati a reni e vescica, demenza e Malattia di Alzheimer sono solo alcune delle patologie che richiedono un monitoraggio costante. Sempre più device sono ora in grado di monitorare e inviare parametri vitali dei pazienti a casa. Le interfacce usano macchine in grado di “imparare” a supportare il malato cronico tra una visita medica e l’altra. Vengono forniti un monitoraggio verificato, personalizzato, con un follow-up focalizzato.

“Gamification” della salute
Sono state realizzate delle piattaforme aziendali dedicate specificamente alla salute dei lavoratori, per spingerli a condurre delle vite più sane possibili. L’applicazione funziona come se fosse un gioco con istruzioni online, sensori portatili e premi: la ricompensa e il crescente coinvolgimento, spingono la persona a seguire uno stile di vita sano. Esempi come omadahealth.com e cafewell.com testimoniano il successo di queste strategie.

Telemedicina
A causa dell’evidente carenza di dottori in molte aree, l’assistenza è un servizio che non sempre può essere garantito a tutti. Le soluzioni offerte dalla telemedicina e da applicazioni smartphone come Heal o gonurse possono diventare gli Uber della sanità, portando le conoscenze dei medici a un pubblico più vasto.

Big Data e AI per migliori esiti terapeutici
I dati sulla salute non possono essere rilevanti se restano di difficile interpretazione o se non vengono elaborati correttamente. Le intelligenze artificiali (AI) giocheranno quindi un ruolo significativo nel fornire informazioni personalizzate in tempo reale, aiutando le persone a prendere le migliori decisioni per la propria salute, tra cui la ricerca di un professionista, o educandoli sull’importanza della prevenzione.
Nel corso degli anni, le compagnie farmaceutiche, gli ospedali e le compagnie di assicurazione hanno raccolto un’enorme quantità di dati su medicine ed esiti terapeutici, utili per educare i pazienti sui migliori trattamenti.
Esiste già un campo di confronto tra questi player (startup incluse) per tentare di coinvolgere i migliori scienziati e analisti nel creare modelli predittivi sulla salute.

Informazioni mediche online curate
Gli utenti sempre più frequentemente interagiscono attraverso social media e piattaforme online per cercare informazioni sulla salute. Con la nascita di molti siti generici che parlano di salute e prevenzione, è anche sorta la necessità di avere accesso immediato a informazioni affidabili (sia da utenti che da professionisti in medicina).
È quindi fondamentale poter distinguere informazioni certificate e documentate dagli specialisti del settore. Healthline e WebMD sono solo due tra i più famosi siti che promuovono la diffusione di contenuti clinici di qualità in rete.

Trattamenti e gestione della cura
Lo scrupolo nel seguire la terapia medica è importante tanto quanto la terapia stessa e rispettare le prescrizioni del dottore è fondamentale. Proprio per questo motivo sono ora disponibili tecnologie che ricordano al paziente di seguire il trattamento, così da garantire e mantenere l’efficacia della cura.

L’ esoscheletro: i traguardi della tecnologia medica
Gli esoscheletri consentono alle persone paralizzate di camminare di nuovo e gli occhi bionici riescono a restituire parte della vista. Grazie a tali traguardi è stato possibile istituire il primo evento sportivo cyborg. Il Cybathlon, le “olimpiadi degli atleti bionici”, ha avuto luogo in Svizzera nell’ottobre 2016.
Persone con disabilità fisiche sono riuscite a gareggiare in svariate discipline, mostrando al pubblico gli ultimi ritrovati in fatto di novità tecnologiche. Per esempio, Neil Harbisson, completamente daltonico, è la prima persona con un’antenna impiantata nel cranio che utilizza le vibrazioni per raccogliere ed elaborare informazioni permettendogli, così, di “sentire i colori”.

FONTE WIRED.IT

Potrebbe interessarti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com