Politica

Dialettologia: pronti 300mila euro per gli assegni di ricerca

“Rassicuriamo il già Presidente Pittella: non appena avremo ricevuto la lettera del Presidente della Repubblica Mattarella non solo gli risponderemo ma allegheremo il dossier raccolto intorno all’attività dell’ex CID comprensivo  della rendicontazione dei primi due anni di attività che gli uffici regionali hanno contestato”. Lo afferma l’assessore alle Attività Produttive-Formazione-Istruzione Francesco Cupparo ribadendo che “come è noto la Giunta ha già risolto il problema e delineato il futuro approvando il Progetto di Dialettologia a cui fa seguito la Convenzione con l’Unibas, che per noi resta l’unico referente istituzionale del progetto, per la prosecuzione delle attività e il coinvolgimento di 7 ricercatori per 18 mesi, con una spesa di circa 300 mila euro per gli assegni di ricerca.

Quello che evidentemente sfugge a Pittella – aggiunge l’assessore – è il cambio di rotta impresso passando da un finanziamento concesso con la sua precedente Giunta alla gestione di un centro privato, al nuovo finanziamento dato in gestione invece alla massima autorità culturale regionale che è l’ Unibas. In sintesi: non si fanno più favori ad amici ma il rapporto è stato istituzionalizzato”.

Da parte della Regione pertanto c’è la conferma della volontà di proseguire questo tipo di attività culturale e  il rapporto di collaborazione tra Dipartimento e Unibas si intensifica con ricadute positive per il rafforzamento della cooperazione tra le due istituzioni e quindi delle attività culturali e di ricerca. Tutto il resto è polemica che non si fa scrupolo di strumentalizzare persino il Presidente della Repubblica che invece per il rispetto istituzionale dovuto andrebbe tenuto fuori”.

Potrebbe interessarti
Back to top button
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com