Società e CulturaPrimo PianoVal d'Agri Web Tv

Dalla Val d’Agri al Tirreno – Viggiano in mostra a Maratea

Dopo Grumento Nova è toccato a Viggiano mostrare la sua storia artistica e archeologica


Dopo Grumento Nova è toccato a Viggiano mostrare la sua storia artistica e archeologica nelle giornate europee del patrimonio volute dalla Soprintendenza archeologica, belle arti e paesaggio della Basilicata all’evento “Dalla Val d’Agri al Tirreno – comuni in mostra” tenutosi a Maratea.

Il convegno di Maratea ha coinvolto oltre al Vice-Sindaco e agli Assessori di Viggiano Rosita Gerardi, Enza Pugliese e Paolo Varalla, il Direttore della Soprintendenza archeologica, belle arti e paesaggio della Basilicata Francesco Canestrini, il Sindaco di Rivello Antonio Manfredelli e l’Assessore alla cultura di Maratea Isabella Di Deco. Ha introdotto l’incontro l’Architetto Francesco Tarlano archeologo della Soprintendenza archeologica belle arti e paesaggio della Basilicata che ha guidato a Palazzo De Lieto, dopo il convegno, la mostra archeologica sui reperti rinvenuti in Val d’Agri, ricordiamo la villa Romana a Baricelle, e nei paesi aderenti all’iniziativa come Rivello, Castelluccio e Guardia Perticara.

Viggiano oltre ad avere una mostra sui reperti archeologici di epoca romana nel Palazzo De Lieto, ha deciso di mettere in evidenza altri aspetti importanti partendo dal fatto che viggiano è “città di Maria” e “dell’Arpa e della Musica”, portando con se una riproduzioni in scala del “Monumento ai Portatori” e ricordando al pubblico presente la figura del flautista Leonardo De Lorenzo, nato a Viggiano nel 1875, compositore che nel corso del 1900 si è esibito come primo flauto nelle orchestre più importanti del mondo tra le quali New York.

L’amministrazione comunale di Viggiano ha proposto alla soprintendenza di allestire una mostra a Viggiano riferita a tutti i reperti della Val d’Agri.

 

Nella clip video il convegno a Maratea, in cui oltre a Viggiano ha partecipato anche Rivello, con intramezzo musicale del flauto della sede di Viggiano del Conservatorio Gesualdo Da Venosa, rappresentazione teatrale della compagnia Scena Aperta Revelia di Rivello, a fine incontro ricco buffet offerto dalla compagnia con la soppressata di Rivello e altre deliziose cibarie; per concludere un video emozionale dedicato alla statua dei portatori della Madonna Nera di Viggiano.

Le foto dell’incontro:

Potrebbe interessarti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com