Covid-19, provvedimenti per le fasce deboli: il Comune di Lagonegro chiede il ripristino dell’Assistente Sociale

Il comune di Lagonegro per attivare la Social Card Regionale e gli aiuti del Governo Nazionale deve utilizzare il Servizio Sociale, ma purtroppo ad oggi l’assistente sociale non c’è. Chiedono il ripristino dell’assistente sociale.

Ci hanno fatto pervenire una loro nota che pubblichiamo:

Abbiamo avuto modo di leggere i provvedimenti rivolti a persone e famiglie disagiate, dalla Family-Card ai Buoni Spesa: le risorse che saranno assegnate al nostro Comune, per la solidarietà alimentare, dovranno essere destinate, con un vaglio preventivo da parte dei servizi sociali comunali, a tutti i nostri concittadini che versano in situazione di necessità alimentare.
I predetti provvedimenti riconducono a quanto disposto agli articoli 22 e 23 del D.P. R. 24 luglio 1977 n. 616, nel rispetto dell’art. 118 – primo comma – della Costituzione, purtroppo il nostro Comune, in dissesto e commissariato, oggi è privato della figura dell’assistente sociale.
Per un intervento tempestivo, fruttuoso, trasparente ed efficace verso chi ha bisogno in questo momento difficile e per salvaguardarne la dignità e la privacy, riteniamo indispensabile l’insediamento della figura dell’assistente sociale.
Ognuno in indirizzo, nell’esercizio dei propri poteri, è pregato di voler intraprendere qualsiasi azione utile al ripristino, sotto qualsiasi forma, della figura dell’assistente sociale, indispensabile per l’intera Comunità lagonegrese

 

Potrebbe interessarti
Articoli correlati
Back to top button
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
Close
Close
RICEVI GRATIS LE NOSTRE NOTIZIE