Petrolio in Val d'Agri e Valle del Sauro

Su Costa Molina 2 si è scelta l’illegalità: “per soldi umiliamo Montemurro una Regione Intera”

Non ci sono più aggettivi per descrivere la miseria politica della classe dirigente lucana che con la dgr 1384 del 19 dicembre c.a. ha riaperto il rubinetto della Re-Iniezione Petrolifera senza di fatto verificare né tutti gli impatti né tutti i limiti legislativi e strumentali della Regione e dell’Arpab.

Praticamente oltre 30 pagine di deliberato ed allegati che riescono ad ignorare tutti i dati più gravi, dalla mancanza di studi terzi e completi sulla Pericolosità Sismica di tale attività fino alla mancanza di una modellistica che ci dica dove tutti quei milioni di metricubi di rifiuti speciali tossici finiscano.

Abbiamo un Arpab incapace come prima, anzi più di prima visto che in pochi mesi è stata umiliata da Tecnoparco prima e da ENI poi, adesso sconfessata dalla medesima Regione che ne è proprietaria.

La Re-Iniezione non poteva e non doveva riprendere, lo dicono numerosi Studiosi, professionisti, cittadini, dipendenti della P.A., ma è tutto inutile è come se la Re-Iniezione dovesse proseguire per mandato divino, violando ogni prerogativa costituzionale ed europea dei cittadini che hanno il diritto di sapere e decidere.

 Invece la Politica del Potere , come tutti gli altri, deve inchinarsi ai piedi di mamma ENI diventata ormai proprietaria delle istituzioni Locali e Regionali.

C’hanno colonizzato col metodo più vecchio e subdolo, quello del debito: abbiamo dilapidato i proventi economici del petrolio in direzioni sbagliate, criminali e non produttive ed ora le Royalties ci servono non per lo Sviluppo o la Tutela Sanitaria ed Ambientale, ma per alimentare l’enorme esercito clientelare su di esse costruito.

Basti vedere come Regione e Comuni lamentino il Predissesto Finanziario appena le Royalties Calano, facendo diventare i Bilanci Pubblici un’Arma di Ricatto.

Abbiamo mischiato soldi puliti, quelli pubblici, a soldi sporchi, quelle delle Royalties, ed il risultato è una democrazia ed una legalità sospese a tempo indeterminato.

Sono riusciti a fare la Zona Franca ma solo nel senso sbagliato, quello della “Legalità Zero”. Noi proseguiremo tutte le nostre azioni sicuri che Re-Iniettando la polvere sotto il suolo l’appuntamento con la Verità è solo Rinviato, e le Royalties potrebbero non bastare a pagarne il prezzo.

A.Santomartino Lista Civica Montemurro Capogruppo

Giorgio Santoriello – Cova Contro

Potrebbe interessarti
Back to top button
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

Adblock Detected

Attiva gli annunci per continuare a visitare il sito.
RICEVI GRATIS LE NEWS