Società e Cultura

Corleto Perticara protagonista durante la settimana del Festival di Sanremo



Valorizzare il territorio per dare un segnale di “rinascita”, è la strada giusta in un momento di disagio e a volte sconforto, causato dal Covid. Questo il percorso intrapreso, con successo, dall’amministrazione comunale di Corleto Pericara, che sarà protagonista a SanremoSol, il format più importante collaterale al Festival di Sanremo. Il piccolo e accogliente comune della Basilicata, circondato da vigneti, uliveti, montagne e boschi che fanno del suo paesaggio una splendida attrazione da ammirare, porterà proprio a Sanremo la sua storia, le sue attrattive e le sue tradizioni. “Non possiamo che ringraziare la Regione Basilicata e il Piano operativo PO Val d’Agri – sottolinea l’amministrazione comunale – per la grande opportunità offerta al comune di promuovere il territorio oltre i confini regionali, sdoganando fuori regione tutte le eccellenze corletane e tutta la bellezza del territorio”. Corleto Perticara è un centro di origini medievali, che offre ai visitatori diversi e interessanti siti ed edifici che ne raccontano la storia e la gloria. Dell’antico castello feudale, attorno al quale è sorto il primo nucleo abitativo, restano solo poche arcate; oggi è stato costruito il Palazzo degli Uffici, in cui ha sede il Municipio, e proprio davanti alla struttura si apre piazza Plebiscito. Belle chiese e pregevoli opere d’arte conferiscono ulteriore valore al patrimonio culturale di Corleto Perticara, come la chiesa madre di Santa Maria Assunta con il caratteristico campanile a due ordini, culminante con una splendida cupola. Al suo interno, a tre navate, vi sono custodite alcune tele del Settecento, tra le quali  “La Vergine con Bambino fra santa Caterina e san Domenico” e “L’apparizione della Vergine a san Filippo Neri”. Da non perdere è senz’altro la cappella di santa Domenica e la chiesa nuova di sant’Antonio da Padova. A pochi chilometri dal paese si può raggiungere il santuario Madonna della Stella, in onore della quale si celebra una solenne festa nel mese di maggio. Tra i punti di forza del suo turismo, c’è la gastronomia che si fonda su piatti tipici tramandati di generazione in generazione, e su altri prodotti come l’olio extravergine d’oliva. Alcuni piatti della tradizione culinaria di Corleto Perticara, faranno da cornice al “Gran Galà in programma a Sanremo, nella settimana del Festival, organizzato da Giuseppe Grande, direttore di SanremoSol, e da Roberto Alessi, direttore di Novella 2000. Per l’occasione, nel corso della serata, sarà proposto agli ospiti istituzionali, dello spettacolo e del giornalismo, il trionfo delle bontà di Corleto Perticara, che con i suoi sapori conquisterà i palati dei presenti.

Potrebbe interessarti
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com