Società e Cultura

Confcommercio: positivo primo test acquisti natalizi

La prova generale della campagna promossa da Confcommercio Potenza – “Il negozio di vicinato è la tua famiglia: tienilo in vita” – con l’adesione della Camera di Commercio Basilicata e della Regione (Dipartimento Attività Produttive)  è stata superata con particolare soddisfazione da parte di commercianti e consumatori. L’8 dicembre da sempre è considerato il primo giorno dello shopping natalizio e anche se quest’anno non si sono ripetute le scene dei negozi pieni come in passato comunque l’andamento delle vendite è generalmente positivo. Soprattutto l’atmosfera è di serenità e fiducia nel frequentare le strade dello shopping. L’elemento significativo è che i primi regali di Natale, soprattutto capi di abbigliamento, gioielli, giocattoli,articoli per la casa, da mettere sotto l’albero, sono stati acquistati al “negozio di vicinato”.

“Un primo significativo risultato che – commenta il presidente Fausto De Mare – ci ripaga dell’impegno profuso, senza risparmio di energie e nostre risorse, per far arrivare il più rapidamente possibile in centri piccoli e grandi della provincia il nostro messaggio attraverso la distribuzione di volantini, l’affissione di manifesti e locandine, la diffusione di uno spot, l’impiego di una “”vela promozionale”” in giro per Potenza, affiancando la nostra campagna a quella nazionale di Confcommercio che ha come slogan “Compro sottocasa perché mi sento a casa” per sostenere, in vista del Natale, gli acquisti nei negozi di vicinato e aiutare così le attività che tengono vive le città e danno lavoro a tante persone. Nello spot, con il claim “Facciamo rivivere le nostre città. Compra sotto casa”, si sono voluti sintetizzare i principi alla base dell’iniziativa: quelli della sostenibilità e della solidarietà. Oltre a dare un messaggio di speranza e serenità per le festività natalizie.

E’ la testimonianza che la sinergia e la cooperazione istituzionale – dice De Mare – con Camera di Commercio e Regione sono sempre un fattore importante, un valore aggiunto all’iniziativa imprenditoriale e di questo siamo riconoscenti e ringraziamo il presidente dell’Ente camerale Michele Somma e l’assessore regionale Francesco Cupparo. Ovviamente il primo ringraziamento va a quanti si sono rivolti ai negozi del proprio comune dimostrando sensibilità e condividendo la nostra iniziativa perché se si spegne la luce di un’insegna si spegne un pezzo di vita sociale”.

I titolari di piccole e medie imprese sono proiettati verso la fase della ripresa. Per Confcommercio da una parte è fondamentale che vengano messi in campo indennizzi adeguati con procedure semplici e immediate, moratorie fiscali e creditizie ampie ed inclusive, ristori a fondo perduto con dotazioni e rimborsi rafforzati; dall’altra, i programmi del Recovery Fund sono l’opportunità per rivitalizzare con il commercio e i servizi i nostri centri storici. Per questo – sottolinea De Mare – sollecitiamo la Regione a candidare specifici programmi di rigenerazione urbana e sociale dei comuni.

Potrebbe interessarti
Back to top button
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com