Comune di Castelsaraceno, le strategie per lo sviluppo locale: “Strategia zero tasse”

Coraggiosa ed innovativa la strategia messa in campo dal Comune di Castelsaraceno. Capacità innovativa, Vision e Mission come obiettivi per guidare il Paese verso lo sviluppo.

Chi ha il potere di elaborare e determinare orientamenti e strategie in merito alle questioni più rilevanti per la società e la politica viene definito Policy Maker, mutuando da locuzioni anglosassoni; ma, andando nella radice più antica Governo deriva da Gubernare ovvero reggere il timone (gubernum). Ed il Sindaco di Castelsaraceno, dimostra di saper ben governare il suo territorio immaginandolo proiettato nel futuro che sta tentando di indirizzare verso lo sviluppo, e lo fa con una strategia che denomina ZERO TASSE e che di seguito riportiamo:

COMUNICATO STAMPA

CASTELSARACENO ZERO TASSE è la strategia avviata dal Comune di Castelsaraceno nel 2013 per agevolare ed incentivare l’insediamento di nuove attività di impresa nel territorio comunale.

In particolare, l’Amministrazione Comunale con la Deliberazione di Consiglio n. 3 del 30/03/2019 riguardante il Regolamento per la disciplina dell’Imposta Unica Comunale (IUC), ha stabilito di esentare per 10 anni dal versamento dei tributi locali (IMU, TASI, TARI e addizionale comunale all’IRPEF):

  1. le nuove attività di impresa, con sede legale ed operativa sul territorio comunale, avviate in qualsiasi settore economico da giovani di età compresa tra i 18 e 45 anni;
  2. le nuove attività di impresa, con sede legale ed operativa sul territorio comunale, avviate da persone di qualsiasi età in uno dei settori ammissibili ritenuti fondamentali per la strategia di sviluppo locale tra cui quelli dell’agricoltura, silvicoltura e pesca, attività manifatturiere, attività dei servizi di alloggio e di ristorazione, servizi di informazione e comunicazione, noleggio, agenzie di viaggio, servizi di supporto alle imprese, sanità e assistenza sociale, attività artistiche, sportive, di intrattenimento e divertimento.

L’esenzione di cui trattasi è prorogata di altri 5 anni se la nuova attività di impresa raggiunge, nell’arco dei 3 anni di agevolazione, un incremento occupazionale di almeno n. 1 unità lavorativa attraverso l’assunzione a tempo indeterminato (con contratto anche part-time) di personale residente da almeno un anno nel Comune di Castelsaraceno.

Da quest’anno la strategia CASTELSARACENO ZERO TASSE sarà allargata anche alle attività di impresa esistenti sul territorio comunale con l’esenzione totale dai tributi, valida per 10 anni dall’anno di presentazione dell’istanza di esenzione, per le utenze non domestiche che realizzano, ai sensi della normativa vigente, ristrutturazioni edilizie, adeguamenti degli impianti e degli arredi dei locali presso i quali è insediata l’attività di impresa. L’esenzione sarà accordata successivamente alla realizzazione dei lavori, previa verifica della documentazione presentata presso gli sportelli SUAP e SUE del Comune di Castelsaraceno.

Allo stesso modo l’Amministrazione Comunale ha stabilito di concedere l’esenzione totale dai tributi, valida per 10 anni dall’anno di presentazione dell’istanza di esenzione per le utenze domestiche che realizzano sugli immobili di proprietà attività di ristrutturazione edilizia finalizzata alla rimozione di coperture realizzate in cemento-amianto (eternit). I benefici sono cumulabili con altre misure di agevolazione, anche in conto capitale, previste da altre Istituzioni regionali, nazionali o europee.

L’iniziativa si inquadra nel disegno più ampio portato avanti dall’Amministrazione comunale per la costruzione di uno scenario di sviluppo locale incentrato sul turismo, considerato come lo sbocco inequivocabile di una vocazione territoriale dalle grandi risorse e potenzialità culturali ed ambientali condizionate da una serie di opportunità inespresse nel settore agricolo e forestale, dell’ospitalità, dei prodotti tipici e degli sport di montagna. La strategia è funzionale a intercettare-agevolare l’iniziativa privata soprattutto in vista dell’inaugurazione del “Ponte tra i due Parchi”, la passerella escursionistica più lunga del mondo in fase di cantierizzazione, intorno a cui costruire un’offerta turistica di qualità e nuove prospettive di fiducia e futuro che sia da modello per le piccole comunità della Basilicata.

                                             Il Sindaco

                                                                                              Ing. Rocco Rosano

 

Potrebbe interessarti
Articoli correlati
Back to top button
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
Close
Close
RICEVI GRATIS LE NOSTRE NOTIZIE