CronachePrimo Piano

Canestrato di Moliterno: sotto processo i titolari di due aziende

La Procura di Lagonegro ha rinviato a giudizio i titolari di due aziende che si occupavano della stagionatura del canestrato di Moliterno. L’accusa formulata nei loro confronti- come riportato oggi dalla Gazzetta del Mezzogiorno- è quella di tentata frode in commercio, aggravata dalla norma che tutela i prodotti Igp. La vicenda è accaduta l’anno scorso. Più in particolare i due lucani avrebbero venduto e spacciato per canestrato un semplice pecorino. Nel mirino sono finiti sei lotti messi a stagionare, secondo l’impianto accusatorio, con marchio del consorzio di tutela del canestrato di Moliterno in locali adibiti a fondaco non idonei ed in violazione di quanto previsto dal disciplinare di produzione per il formaggio pecorino ad indicazione geografica protetta. A far scattare le indagini un anno fa- come riporta la Gazzetta del Mezzogiorno- un esposto presentato da una delle stesse aziende che aderiscono al consorzio di tutela del canestrato e a farne le spese fu anche la sagra che in genere si tiene ad agosto e che fu fatta senza utilizzare il marchio. Il processo comincerà il prossimo 27 giugno.

Potrebbe interessarti
Back to top button
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

Adblock Detected

Attiva gli annunci per continuare a visitare il sito.
RICEVI GRATIS LE NEWS