Petrolio in Val d'Agri e Valle del Sauro

Bolognetti: controcorrente e non per fare il bastian contrario

Perché quelli della Vis hanno controllato solo le acque superficiali? Se avessero davvero voluto accentrare la loro attenzione sulla matrice ambientale acque, avrebbero dovuto controllare, per ovvie ragioni, le acque profonde. Panta rei!!!

Perché nessun membro della Vis ha contestato questa decisione, ad iniziare da qualche eroico ambientalista?

Perché quando la notizia, qualche mese fa, è stata divulgata e utilizzata come prova che era tutto a posto, nessun membro della Vis ha fiatato?

Davvero strano se consideriamo che la Metapontum Agrobios nel 2010, pur operando con soldi di provenienza petrolifera, evidenziava più di qualche criticità in relazione alla matrice ambientale acque sotterranee. Sotterranee, appunto.

Ripeto: per un milione e duecentomila euro si poteva fare di meglio e di più.

Mi piacerebbe sapere a quanto ammontano le parcelle di coloro che hanno lavorato a questo progetto.

Per quanto mi riguarda sarebbe stato ovvio controllare le acque sotterranee e non solo quelle superficiali.

Cosa si sta facendo a Viggiano dopo la perdita di oltre 400 t. di idrocarburi, iniziata non si sa quando? Eni, Arpab e Regione controllano acque superficiali e acque sotterranee, come è giusto fare.

Potrebbe interessarti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
RICEVI GRATIS LE NEWS